LIVORNO – Buttato fuori casa dalla moglie ed arrestato dalla Polizia per violenza e danneggiamento

Arrestato un uomo italiano di 55 anni per minacce, violenza privata, danneggiamento e oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Gli agenti della Polizia di Stato di Livorno sono stati chiamati, la scorsa notte alle ore 1:20, da un uomo residente in un condominio di Viale Alfieri 91 a Livorno. La segnalazione riguardava una coppia di vicini che stava litigando da ore con urla e forti rumori associabili ad oggetti lanciati e rotti durante le violenze.

All’arrivo degli agenti l’uomo, poi arrestato, è stato trovato fuori dalla porta di casa che stava cercando di sfondare a calci e pugni, probabilmente dopo essere stato buttato fuori dalla donna durante la lite segnalata dal vicino di casa.

Il primo intervento che gli agenti hanno effettuato è stato quello di normalizzare la situazione e riportare la calma. Durante le prime indagini è emerso, grazie alle testimonianze del vicino, che l’uomo 55 enne durante la lite aveva iniziato a lanciare vasi di fiori dal terrazzo, caduti su varie auto in sosta danneggiandole in modo evidente.

Oltre a questo sono poi emerse varie attività e comportamenti che hanno portato gli agenti ad arrestare l’uomo per violenza privata e danneggiamento, oltre che per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

I reati di oltraggio e resistenza si sono aggiunti alla già grave situazione durante le fasi di allontanamento dell’uomo dalla propria abitazione. Il 55enne, convinto in un primo momento dagli agenti a lasciare la casa, è tornato sui suoi passi tentando nuovamente di entrare in casa. A questo punto gli agenti hanno dovuto trattenere, non con poca difficoltà, l’uomo che inveiva nei loro confronti mentre cercava invano di liberarsi dalla presa.

Articoli correlati

Back to top button