FIRENZE – Le Olimpiadi e Paralimpiadi salutano l’edizione 2022 insieme a Giorgio Minisini

Nella serata conclusiva premiati atleti e società sportive della Città Metropolitana di Firenze, poi la consegna della fiaccola al Comune di Montespertoli

Con il passaggio della fiaccola dal consigliere delegato allo Sport Nicola Armentano al sindaco di Montespertoli Alessio Mugnaini si è conclusa la seconda edizione delle Olimpiadi e Paralimpiadi della Città Metropolitana, organizzate dalla Uisp Firenze.

Festa finale al PalAlessandro di Baccaiano, con ospite d’onore Giorgio Minisini, il campione di nuoto sincronizzato (cinque medaglie d’oro agli Europei di Roma), premiato dallo stesso Armentano:
“Siamo convinti che lo sport debba essere un esempio di vita e gli atleti esempi di coraggio. E Minisini ne è una splendida testimonianza, con la sua tenacia e cocciutaggine, quando il suo sport al maschile era qualcosa di inimmaginabile. È la prova che se uno ci crede, i sogni si avverano”. “Sono stati 25 giorni intensi – ha poi aggiunto – dal Parco dei Renai e Piazza della Signoria ad oggi, passando per tutta la provincia, con una grande partecipazione; segno che il messaggio che abbiamo voluto lanciare, per promuovere la bellezza dello sport e dei suoi valori è stato apprezzato”.
“Questa manifestazione è la conferma che lo sport abbatte le barriere, è sinonimo di inclusione – ha sottolineato anche il campione di nuoto – Quando vedi un atleta competere nella propria disciplina con le sue capacità tecniche, la disabilità passa in secondo piano. Mettere insieme Olimpiadi e Paralimpiadi è un segnale importante e il futuro non può che andare in quella direzione”.
La serata è stata l’occasione per premiare atleti e società che si sono distinti nel 2022 per i loro risultati, a cominciare dal Montespertoli Calcio 1929 che ha conquistato la promozione in Eccellenza lo scorso maggio. Riconoscimenti poi per i Guelfi di Firenze campioni d’Italia di football americano; per la squadra di canottaggio ad 8 della Canottieri Firenze, medaglia di bronzo alla Coupe Jeunesse in Spagna e per l’Unomaglia Valdarninsieme di Figline e Incisa Valdarno, vincitrice del campionato di volley femminile e promossa in B1. È stato inoltre premiato Enea De Vita, ideatore e organizzatore della Facol Cup Firenze, primo torneo studentesco di calcio a 11 tra otto squadre in rappresentanza dell’Università di Firenze.
“Non possiamo che essere soddisfatti, a partire dalla partecipazione – la dichiarazione del presidente Uisp Firenze Marco Ceccantini – Abbiamo avuto oltre 2200 atleti nelle gare delle oltre 30 discipline, a cui si aggiungono i 2000 bambini e ragazzi allo Sport Village solo per quanto riguarda gli studenti delle scuole primarie e secondarie. Mi piace ricordare la tre giorni alle Cascine perché è stato emozionante, non solo dal punto di vista sportivo, vedere tanti giovani invadere e far vivere il parco”.
La cerimonia, presentata da Veronica Bellandi Bulgari e accompagnata dalle note della Filarmonica Armando Bassi, è stata arricchita da un doppio evento sportivo: prima una dimostrazione di tennisti in carrozzina alla presenza di Massimo Porciani, numero uno del Cip (Comitato italiano Paralimpico italiano) toscano, quindi l’esibizione di danza sportiva, che ha visto protagoniste le società Jump Empoli, Adds Tomasiello di Calenzano, Happy Dance 99 di San Casciano, Wheelchair Dance di Firenze e Magilù Dance Dream di Reggello.
“Ospitare la cerimonia di un evento che si ispira pienamente ai valori olimpici è un grande orgoglio per Montespertoli – ha detto in chiusura il sindaco Alessio Mugnaini – Lo sport aiuta le persone a superare i propri limiti, ad avvicinarsi e a capirsi meglio andando oltre le differenze. Custodiremo nel nostro cuore questi momenti e cercheremo di onorare ogni giorni questi valori, convinti che una manifestazione del genere sarà di stimolo per tutta la comunità sportiva montespertolese e non solo”.

Articoli correlati

Back to top button