SIENA – Il Comune avvia il percorso per certificazione internazionale di turismo sostenibile

De Mossi: "Obiettivo ambizioso"; Tirelli: "La sostenibilità come motore per la ripartenza del turismo"

Il Comune di Siena ha avviato un percorso per rendere Siena la prima città d’arte in Italia ad ottenere una certificazione internazionale di turismo sostenibile. 

L’amministrazione ha infatti intrapreso il percorso verso la certificazione secondo i criteri del Global Sustainable Tourism Council. Un percorso che, una volta completato, permetterà a Siena di diventare la prima città d’arte sostenibile e certificata in Italia. La destinazione, con questo progetto, si pone quindi degli obiettivi ambiziosi per migliorare l’organizzazione della filiera turistica sotto vari punti di vista: ambientale, culturale, sociale ed economico.

E’ un obiettivo ambizioso – commenta il sindaco di Siena Luigi De Mossi – che ci siamo posti affinché la comunità di Siena diventi motore dello sviluppo sostenibile del turismo. Si tratta dunque di un progetto per portare il turismo a servizio del territorio e della sua comunità”.

Un disegno ampio e inclusivo – sostiene l’assessore al turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli – che potrà permettere a tutto il territorio di fregiarsi di un così importante riconoscimento, qualora il percorso dovesse concludersi, come auspichiamo, positivamente. La sfida della sostenibilità potrà essere vinta soltanto attraverso la collaborazione di tutti gli attori che partecipano alla filiera turistica. Gli enti pubblici, i privati, le associazioni, le contrade, le università, la Camera di Commercio e i cittadini saranno chiamati a dare il loro contributo nella definizione della nuova strategia turistica attraverso un ciclo di incontri partecipativi”.

Il Global Sustainable Tourism Council è un organismo internazionale nato dalla spinta del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) e dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO), per promuovere la sostenibilità e la responsabilità sociale del sistema turistico. Lo standard è riconosciuto a livello globale e la certificazione, una volta ottenuta, permetterà a Siena di entrare a far parte di una rete internazionale di destinazioni turistiche di eccellenza.

Questo progetto arricchisce e valorizza quanto già realizzato dall’amministrazione comunale in ambito di sostenibilità, fra cui la certificazione Provincia Carbon Neutral, l’adesione al Patto dei Sindaci per l’Energia e i Cambiamenti Climatici, per la quale l’amministrazione è già impegnata alla redazione del piano e all’implementazione di un catasto energetico e l’adesione alla rete dei Comuni Amici delle Api con la costituzione di un Gruppo di Lavoro nel quale sono confluite associazioni di agricoltori, apicoltori e l’Università di Siena. Il progetto sarà coordinato dagli esperti di Etifor, spin-off dell’Università di Padova, con decennale esperienza nel settore dell’ecoturismo. Il piano di sviluppo turistico sarà poi verificato da un auditor di parte terza e gli indicatori di sostenibilità saranno monitorati annualmente. L’impegno non si esaurirà quindi con la certificazione, anzi questa sarà un’occasione per intraprendere un percorso di miglioramento continuo che porterà benefici economici alla filiera turistica e al sistema territorio.

Articoli correlati

Back to top button