PRATO – Arrestato spacciatore che riforniva di droga i clienti cinesi dei locali notturni

Continua l’impegno dei Carabinieri di Prato nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti con l’arresto di un pusher cinese.

Dopo tre mesi di controlli e pedinamenti del soggetto che frequentava assiduamente i locali notturni gestiti da cittadini cinesi, questa notte i militari del nucleo investigativo del reparto operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri lo hanno arrestato.

L’accusa è di “detenzione aggravata ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”:  Z.Y. un 46enne dello Zhejiang (r.p.c.), domiciliato a Prato, celibe e disoccupato è stato sottoposto a perquisizione domiciliare. L’uomo è stato quindi trovato in possesso di 981 grammi di ketamina contenuta in due buste di cellophane con chiusura a pressione e il cui valore della sostanza, purissima, è stimato in circa € 70.000. Sono stati inoltre rinvenuti una bilancina elettronica, 546 bustine di plastica per il confezionamento delle dosi e la somma di € 4.750 in banconote di vario taglio, provento dell’attività di spaccio

Il tutto è stato sequestrato, verrà repertato e depositato presso l’ufficio corpi di reato del locale tribunale. L’arrestato, espletate le formalità di rito, viste le problematiche connesse con la pandemia da virus Covid-19, è stato condotto agli arresti presso il suo domicilio a disposizione del p.m. di turno della procura della repubblica presso il tribunale di Prato.

Articoli correlati

Back to top button