LUCCA – Qualità dell’aria: 32 cittadini e 2 aziende potranno acquistare un biotrituratore con il contributo pubblico

Pubblicata in questi giorni sul sito del Comune la graduatoria. L'assessora Simi: “maggiore consapevolezza da parte dei cittadini. Necessario accompagnare e sostenere questi cambiamenti di stile di vita”

Sono 34 (5 con riserva) quei cittadini e aziende che otterranno un contributo per l’acquisto di un biotrituratore.

E’ stata infatti pubblicata in questi giorni la graduatoria che dà accesso al contributo regionale, messo a disposizione dai comuni del Pac- Piano d’azione comunale. Dopo l’attribuzione dei finanziamenti per la sostituzione delle caldaie e quelli per la trasformazione dei camini, si completa così il blocco degli interventi previsti per il miglioramento della qualità dell’aria.

A fare richiesta di contributo per un biotrituratore sono stati soprattutto singoli cittadini (solo 2 sono le domande di aziende sulle 34 complessive), diversa è anche la consistenza del contributo che verrà erogato. Il Comune infatti mette a disposizione in tutto 55mila euro che verranno suddivisi fra macchinari che hanno un costo che va dalle poche centinaia di euro fino a circa 9mila euro.

Sappiamo come gli abbruciamenti siano il principale fattore di aumento delle Pm 10 nell’aria di Lucca e della piana – dichiara l’assessora all’ambiente Valentina Simi – . I cittadini stanno rispondendo in modo positivo a questi bandi, sia nell’ambito del riscaldamento della casa che nell’ambito più propriamente agricolo: questo significa che i tempi sono maturi per sostenere in modo efficace la conversione a modelli di vita domestica e lavorativa meno inquinanti e più sostenibili. Credo che di questo dovremo tenere conto per impostare nuove azioni coordinate con i comuni della Piana”.

La graduatoria completa di chi ha diritto al contributo per l’acquisto del biotrituratore è consultabile sul sito del Comune nella sezione “ambiente”.

Articoli correlati

Back to top button