Come si gioca a blackjack: le principali regole e varianti

Non in tutti i giochi di carte ci si trova soli contro tutti. Nel Blackjack, infatti, i partecipanti se la vedono a turno con il mazziere. Lo scopo del gioco è quello di racimolare più punti dell’avversario, ma senza superare mai quota 21. Per certi aspetti, quindi, il Blackjack ricorda molto il 7 e mezzo, nel quale è però presente la “matta” che funge da jolly e facilita non poco la vita dei giocatori. Il Blackjack è nato in Francia nel XVII secolo ed era conosciuto con il nome di “Vingt-et-un”, per l’appunto “Ventuno”. Non a caso “21” è il nome del film più celebre dedicato al Blackjack. Quando il gioco si è diffuso in America è stata coniata poi la definizione di “Blackjack”. In passato, se si riusciva a raggiungere i 21 punti con un asso e un jack di picche si aveva diritto a un bonus maggiorato: da qui il nuovo nome.

A Blackjack si gioca solitamente con 2 mazzi di carte. Le figure hanno un valore di 10 punti, l’asso di 1 o 11, mentre tutte le altre carte mantengono il valore che rispecchiano. Ogni giocatore riceve una carta visibile a tutti dopo che sono state dichiarate tutte le puntate. Proprio come nel 7 mezzo si può chiedere di aggiungere altre carte. Una volta che ci si è fermati tocca al mazziere. Se si ottengono i 21 punti con le prime carte ricevute si effettua il cosiddetto “Blackjack”.

Le regole del Blackjack possono cambiare in relazione alla versione del gioco alla quale si sta giocando. Invero non sono tantissime: si può parlare in generale di un Blackjack europeo e di una variante americana. In Europa le carte sono scoperte, mentre in America prende subito 2 carte, la seconda delle quali resta coperta. A variare sono anche i parametri dello “split”, la regola che permette di giocare 2 turni un uno se si ottengono subito 2 carte del medesimo valore, a patto di versare subito una nuova puntata equivalente alla prima. I giocatori hanno la possibilità di slittare gli assi un numero limitato di volte, che può cambiare da sala a sala.

Nel Blackjack praticato soprattutto in America si può giocare utilizzando anche con 8 mazzi e comunque con un minimo di 6. Il premio relativo al Blackjack è più elevato: il giocatore che arriva a 21 punti può avere un pagamento di 6 a 5 e non di 3 a 2. La resa è permessa, ma non è concesso raddoppiare quando si effettua uno split. Si deve considerare altresì che alcuni casinò possono adottare regole personalizzate, ad esempio permettendo le puntate Side Bets in Blackjack. Chi ha girato per il mondo ed è un giocatore navigato sa che possono essere anche dei piccoli dettagli a fare la differenza.

Dato che in America si utilizzano molte più carte, contare le carte a memoria è indubbiamente più complicato. Ad ogni buon conto, bisogna sempre fare attenzione a non farsi scoprire. Il Blackjack americano include a sua volta alcune varianti come l’Atlantic City Blackjack o lo Spanish 21, ma le regole principali sono pur sempre le stesse.

Back to top button