Gioco online, il trend è in crescita

Il sempre crescente fascino del gioco, sia questo legato ad un’attività di puro divertimento o di potenziale guadagno, influisce in modo significativo sulle dinamiche economiche dell’Italia. Tale tesi abbraccia innumerevoli settori, dal semplice negozio per la vendita di giochi da tavolo alle più complesse piattaforme di gioco online come William Hill per le scommesse sportive. Ad ampliare questo discorso vengono a porsi i quesiti legati alla dicotomia tra gioco online e rete fisica, entrambi punti cardine dell’economia anche se teoricamente separati.

I dati del gioco online e della rete fisica

Analizzando i dati disponibili, ed in particolar modo quelli dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli presentati l’11 settembre 2020, si possono notare numeri estremamente interessanti. In Italia il volume di giocate effettuate nel 2019 ha avuto un incremento del 3.5% accumulando circa 110.54 miliardi di euro, ma ampliando leggermente il raggio di calcolo e considerando il periodo dal 2015 al 2019 si può notare un trend esponenzialmente in crescita.

Questi dati però sommano sia la componente online che fisica, è infatti fondamentale dividere le due categorie e sottolineare che per la rete fissa la somma tra raccolta e spesa si aggira intorno ai 74.1 miliardi di euro (+1.7% rispetto al 2018), mentre per il gioco online la raccolta e la spesa hanno una fetta di 36.4 miliardi di euro (+16% rispetto al 2018).

I dati sono chiari, sebbene il gioco online sia sempre più in crescita, il gioco su rete fissa continua ad avere la maggioranza; ciò a causa della tipologia di giocata effettuata. Il gioco attraverso la rete fisica è infatti prevalentemente basato su: lotterie, lotto e gratta e vinci; mentre il gioco online punta le sue fondamenta su: casinò e scommesse sportive.

Piattaforme sia online che fisiche

Le grandi aziende intuendo i possibili introiti sia dalla rete fisica che da quella online, distribuiscono sul territorio nazionale non solo spazi addetti alla gioco di lotterie e giochi di fortuna, ma uniscono tra loro sia la componente online che quella fisica. Tale meccanismo garantisce alle aziende di poter contare su due bacini di utenza usualmente separati, ma che vengono ad incontrarsi con un solo account in due modalità differenti.

Il fascino del fisico e la comodità dell’online

Interessante analizzare le motivazioni che spingono un utente nella scelta di giocare con una delle due modalità. Nella maggioranza dei casi è infatti il fattore suggestione o pigrizia a farla da padrone, dove per i giocatori di età Over 55 vi è una particolare attrazione verso il gioco nei punti fisici, mentre per i più giovani è quasi naturale optare per una scelta online più veloce ed smart.

Articoli correlati

Back to top button