AREZZO – La Chianina Ciclostorica avvia il percorso verso la settima edizione

L’iniziativa è in programma dal 18 al 20 giugno e unirà sport, cicloturismo e scoperta del territorio

Inizia il cammino di avvicinamento verso la settima edizione de La Chianina Ciclostorica. Da giovedì 13 maggio sono aperte le preiscrizioni per la manifestazione di ciclismo storico ospitata da Marciano della Chiana che, in programma da venerdì 18 a domenica 20 giugno, tornerà a proporre un connubio tra sport, cicloturismo e scoperta del territorio.

L’auspicio degli organizzatori de La Chianina Asd è di poter tornare a riunire appassionati da tutta la penisola nel rispetto delle misure per la sicurezza e per la prevenzione del contagio, mettendo nuovamente in movimento una suggestiva carovana di maglie di lana e biciclette storiche sulle più belle strade degli otto Comuni della Valdichiana aretina. Le preiscrizioni saranno possibili dall’apposita pagina sul sito www.lachianina.org e, in una prima fase, saranno gratuite, con il pagamento della quota che avverrà direttamente nel giorno dell’evento. Ad essere registrati in automatico tra i partecipanti a La Chianina, invece, saranno tutti quei ciclostorici che avevano già completato l’iscrizione per l’edizione del 2020 che fu annullata a causa del Covid19.

Il fine settimana dell’evento si aprirà il sabato con un percorso alla scoperta dell’enogastronomia della Valdichiana che troverà il proprio fulcro nella visita alla Tenuta di Frassineto e al parco della storica villa ottocentesca, oltre che nella degustazione dei vini di produzione della stessa Tenuta. La domenica, invece, è in programma la ciclostorica che si svilupperà tra quattro itinerari di lunghezza e difficoltà differenti: dal percorso “Garbato” di 20 chilometri al percorso lungo di 60 chilometri sviluppato tra i territori comunali di Marciano della Chiana, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino e Lucignano. Gli itinerari permetteranno di attraversare la vallata in tutta la sua ricchezza tra borghi e strade bianche, tra campi di girasoli e fattorie, tra panorami e salite, prevedendo la novità del passaggio da Gargonza e le soste di gusto garantite dai ristori dove sarà possibile ricaricarsi con i sapori più tipici della vallata.

La macchina organizzativa de La Chianina è in movimento – commenta Roberto Apolloni, presidente de La Chianina Asd, – prevedendo misure adeguate anche all’evolversi della situazione sanitaria. La speranza è, comunque, di poter tornare ad accogliere a Marciano della Chiana i nostri amici da tutta Italia, per condividere la passione per le due ruote e per passare un piacevole fine settimana”.

Articoli correlati

Back to top button