Siena, orchestre accessibili e inclusive grazie al progetto “Libera la Mente”

In collaborazione con la scuola di musica Diapason

Si chiama “Libera la Mente” il progetto di produzione musicale inclusiva ideato dalla scuola di musica Diapason in collaborazione con il Comune di Siena. Deliberato giovedì 9 marzo, dalla giunta comunale, vede la partecipazione alla realizzazione di una serie di ensemble musicali accessibili a soggetti con disabilità di tipo psicofisico (motorie, visive o cognitive) di ogni età.

Il progetto, che sarà sostenuto dal Comune di Siena con un investimento pari a 25mila euro, prevede una serie di corsi finalizzati alla creazione di orchestre stabili mediante l’abbattimento di tutte le barriere imposte dall’uso di strumenti musicali tradizionali.

L’esperienza musicale, che sia l’ascolto, la composizione o l’esecuzione di un brano è una forma di comunicazione universale – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Siena Pasquale Colella – Le persone con disabilità possono incontrare difficoltà nell’uso di alcuni strumenti musicali, proprio per questo diviene necessario mettere a loro disposizione strumenti digitali capaci di formare orchestre stabili accessibili a tutti. Grazie a questo progetto sarà possibile realizzare un vero e proprio percorso di formazione musicale aperta a tutti”.

Le attività di “Libera la Mente” saranno realizzate presso i locali dell’associazione Diapason, la cui struttura è idonea e rispetta la normativa per l’accesso delle persone con disabilità.

Articoli correlati

Back to top button