LUCCA – Quartieri Social: a Sant’Anna al via in estate i cantieri per le nuove piste ciclabili, marciapiedi e aree a verde

Stamani la giunta Tambellini ha approvato l'integrazione dell'Accordo di programma con la Regione; ora si attendono i decreti e poi saranno indette le gare

Si avvicinano i tempi per l’avvio dei lavori relativi ai nuovi interventi che a Sant’Anna andranno a incrementare mobilità dolce e verde pubblico attrezzato.

Grazie alle economie sui progetti Piu- Quartieri Social, infatti, l’amministrazione Tambellini sarà in grado di far partire già la prossima estate tre cantieri, due per estendere le piste ciclabili e i percorsi protetti per chi si muove a piedi, uno per riqualificare le aree a verde di via Amendola. Questa mattina (7 aprile) la giunta ha approvato l’integrazione dell’Accordo di programma con la Regione Toscana. Adesso, una volta che la Regione avrà approvato i decreti di finanziamento, nel mese di maggio gli uffici pubblicheranno gli avvisi di gara: il tutto per andare ad aprire i tre cantieri entro l’estate di quest’anno.

“In linea con la filosofia che lega tutti gli interventi Social di Sant’Anna – spiega l’assessore alla mobilità Gabriele Bove – con questa nuova tranche di lavori andremo a incrementare ulteriormente il sistema della mobilità dolce all’interno del quartiere e di collegamento con il centro storico e a riqualificare ampie porzioni di spazi a verde attualmente inutilizzate, che diverranno altrettanti luoghi di aggregazione e presidi di socialità”.

I tre cantieri

Il primo cantiere, per un costo complessivo di 500mila euro e 382mila euro di contributo da parte della Regione nell’ambito del Por Fesr 2014-2020, riguarderà la riqualificazione di 3 aree a verde. La più grande è quella di via Amendola, che attualmente si presenta come una sorta di grande aiuola a prato. Qui saranno risistemate le alberature, con sostituzione di alcune piante e nuove messe a dimora. Verranno collocate nuove sedute e realizzate aiuole di arbusti ed essenze. Ci saranno un’area giochi inclusiva e un’arena circolare pensata come spazio pubblico di ritrovo, collegate da percorsi in terra battuta. Con questo cantiere verranno inoltre riqualificate anche altre due aree a verde limitrofe, quella attorno al monumento ai caduti nei Lager e quella di Corte Pardini.

Il secondo intervento riguarderà la mobilità dolce della zona compresa fra via Matteotti e via Ferraris. In questo caso il costo dei lavori è di 260mila euro e 200mila il contributo regionale. In particolare, nel parcheggio della palestra Matteotti, nella via omonima e in via del Chiasso e via Togliatti è previsto il rifacimento e l’allargamento dei marciapiedi e la risistemazione della fermata bus con la sua pensilina. In via Amendola sarà realizzato un nuovo tratto di viabilità ciclabile a doppio senso di marcia e in sede protetta: la pista sarà affiancata da un marciapiede. Sempre in via Amendola saranno riorganizzati i parcheggi, inserite aiuole spartitraffico e messe a dimora alberature e altri elementi di vegetazione.

Il terzo cantiere, per un costo di 425mila euro e 340mila euro di contributo della Regione, realizzerà piste ciclabili e marciapiedi di collegamento fra le aree di intervento Più Quartieri Social e la città: da via Togliatti, tramite via Rosselli e via Parri, si arriverà in viale Luporini, le cui nuove piste approderanno in piazzale Italia.

Articoli correlati

Back to top button