FIRENZE – Polizia Ferroviaria: nel weekend 1729 persone controllate, 1 arrestato, 2 indagati

1 arrestato, 2 indagati e 1.729 persone controllate: è questo il bilancio dell’attività svolta nel fine settimana dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana nelle stazioni e sui treni.

In particolare, un cittadino rumeno, senza fissa dimora, è stato arrestato a Firenze, nella serata tra sabato e domenica, in visibile stato di alterazione, dopo aver oltrepassato il gate B della Stazione di Santa Maria Novella eludendo i controlli. L’uomo, una volta entrato, ha attraversato tutti binari della stazione per poi tirare alcune pietre gli agenti intervenuti per bloccarlo. Per lui è scattato l’obbligo di firma.

8 ragazzi sono stati identificati dai poliziotti, domenica scorsa, mentre nel pomeriggio si trovavano sui binari della Stazione di Firenze Statuto. I giovanissimi, tutti di età compresa tra i 13 e i 16 anni, sono stati avvistati dal personale di bordo di un treno Italo in transito, mentre erano lungo la linea ferrata intenti ad attraversare i binari. Allertata immediatamente la Centrale Operativa del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana, è stata interrotta la circolazione dei treni, al fine di evitare un investimento accidentale. Il tempestivo intervento sul posto delle pattuglie della Polfer, coadiuvate da equipaggi delle Volanti della Questura di Firenze, ha consentito di rintracciare il gruppo di ragazzini, che nel frattempo si erano seduti lungo il marciapiede della stazione di Firenze Statuto. Tutti sono stati affidati ai rispettivi genitori, resi edotti della gravità del comportamento dei figli. In molti casi , infatti, queste condotte sono causa d’investimento, purtroppo talvolta mortale.

Proprio al fine di sensibilizzare i più giovani ad adottare comportamenti sicuri nelle stazioni e sui treni, la Polizia Ferroviaria ha ideato il progetto di educazione alla legalità ed alla sicurezza ferroviaria “Train… to be cool”, che ha coinvolto, dalla sua nascita nel 2014, oltre 278.000 studenti, durante più di 3.000 incontri negli istituti scolastici in tutto il territorio nazionale

Articoli correlati

Back to top button