FIRENZE – Placido Domingo alla Fondazione Zeffirelli

Il tenore ha visitato la Collezione Zeffirelli ricordando i 50 anni di sodalizio professionale con l'amico regista

Ieri il tenore e direttore d’orchestra Placido Domingo, a Firenze in occasione della sua interpretazione nel Nabucco di Verdi al Maggio Fiorentino, ha fatto visita alla Fondazione Zeffirelli con la guida del presidente Pippo Zeffirelli.

Ho sempre ammirato Franco e dopo aver visto il suo lavoro all’interno della Fondazione Zeffirelli sento ancora di più il privilegio di aver lavorato con questo immenso artista. Lui non era solo un regista, uno scenografo o un pittore. Era un artista completo, un uomo rinascimentale. Con lui ho fatto oltre 10 produzioni. Per esempio ho fatto almeno tre volte, Pagliacci e Cavalleria Rusticana. Tutte le volte avevano qualcosa di diverso, qualcosa di nuovo. Io sono felice di essere uno degli artisti che ha più volte lavorato con lui. Firenze e la Toscana devono essere felici di avere avuto Franco Zeffirelli e di avere oggi la sua Collezione.” Placido Domingo

Il sodalizio professionale tra il grande tenore e Franco Zeffirelli ha inizio 50 anni fa quando nel 1970 viene affidata al Maestro la regia della Missa Solemnis nella Basilica di San Pietro in Vaticano. È il giovanissimo Placido Domingo a cantare sulle note di Beethoven.
Inizia così una lunga e intensa collaborazione professionale coronata da un sincero rapporto di amicizia: è “la prima delle infinite volte” in cui i due si trovarono a lavorare insieme, dando vita negli anni a spettacoli memorabili in tutti i maggiori teatri del mondo. Con la regia di Zeffirelli Placido Domingo è stato più volte Otello, Don José nella Carmen di Bizet, Alfredo nella Traviata di Verdi, Turiddu in Cavalleria Rusticana e Canio in Pagliacci, Calaf nella Turandot e Mario Caravadossi in Tosca.
Il maestro volle poi con sé Placido Domingo per i film opera Cavalleria Rusticana e Pagliacci del 1982, meritandosi il prestigioso Emmy Award per la migliore regia. Sempre l’amico tenore fu l’ineguagliabile Alfredo nel film opera La Traviata del 1982 al fianco di Teresa Stratas e il nobile e coraggioso Otello nel film opera del 1986.

Placido Domingo artista di straordinario talento, unico per le sue qualità di cantante e di interprete, uomo generosissimo con tutti i suoi colleghi nello svolgimento del suo lavoro  attraverso il quale ha arricchito e fatto appassionare con le sue interpretazioni  milioni e milioni di spettatori in tutto il mondo. Domingo e Zeffirelli, un connubio artistico che ha dato vita a grandissimi successi in più di 50 anni di collaborazione. Sono grato al Maestro Domingo che abbia trovato il tempo di rendere omaggio al lavoro dell’amico Zeffirelli.” Pippo Zeffirelli, Presidente della Fondazione Franco Zeffirelli Onlus

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close