Festa della Repubblica, così la Regione celebra il 2 giugno 

Il prossimo 2 giugno la Regione celebra il 76esimo anniversario della Repubblica Italiana partecipando alle commemorazioni che si svolgono in tutta la Toscana per celebrare la data simbolo della riconquistata libertà e dei primi passi della democrazia, dopo gli anni bui della dittatura fascista e dell’occupazione.

Il presidente della Regione Eugenio Giani sarà, insieme alle altre autorità e con il Gonfalone della Regione, in piazza dell’Unità, a Firenze, per la tradizionale deposizione della corona ai Caduti di tutte le guerre (ore 10). Successivamente il presidente parteciperà alla seduta solenne del Consiglio comunale, a Firenze, durante il quale verrà consegnato il premio “Firenze 2020” al sistema di Protezione civile.
L’assessora all’istruzione, fomazione, lavoro e memoria Alessandra Nardini sarà a Pisa per le ore 10, in piazza dei Miracoli, alla manifestazione organizzata dalla Prefettura, mentre a Siena, alle celebrazioni ufficiali in piazza del Duomo, la Regione sarà rappresentata dall’assessore alla salute Simone Bezzini.
Serena Spinelli, assessora al sociale, giovedì 2 giugno sarà a Compiobbi, nel Comune di Fiesole, dove alle 11 sarà inaugurata la Panchina della Pace.
A Lucca, alle 9.30 al Palazzo Ducale, ci sarà l’assessore ai trasporti e infrastrutture Stefano Baccelli, mentre a Grosseto l’assessore alle attività produttive Leonardo Marras interverrà alle 9.15 alla cerimonia in piazza Duomo, per poi partecipare, alle 10.45, presso il Palazzo del Governo in piazza Fratelli Rosselli, Salone degli Specchi, alla consegna delle onorificenze “dell’Ordine al Merito della Repubblica” e delle Medaglie d’Onore per i cittadini, militari e civili, internati nei lager nazisti.

Back to top button