Banco Alimentare e Probios, progetto “Natale Sospeso”: in settimana la consegna dei prodotti raccolti

Anche nel 2020, nonostante le difficoltà imposte dal momento, la collaborazione di Probios con il Banco Alimentare è stata il manifestarsi tangibile di una solidarietà concreta e operosa.

Nel periodo dal 28 novembre al 24 dicembre sono stati infatti moltissimi i clienti dell’azienda toscana che hanno scelto di contribuire grazie ai propri acquisti alla donazione di prodotti alimentari per la colletta solidale. Proprio a ridosso del periodo natalizio, i consumatori che hanno acquistato sull’ e-commerce di Probios, hanno dato vita infatti ad una sorta di “spesa sospesa” acquistando, in fase di check out, un paniere di prodotti disponibili al 50% di sconto da donare al Banco Alimentare.

Da molto tempo Probios sostiene le importantissime attività del Banco Alimentare e, in questa situazione caratterizzata da restrizioni e distanziamento sociale, ha scelto di farlo mettendo a disposizione il proprio e-commerce: un piccolo gesto, possibile grazie all’aiuto e alla sensibilità dei suoi più affezionati clienti, a favore di chi è in maggiore difficoltà, soprattutto in questo momento storico.

Le restrizioni non hanno limitato il bisogno di milioni di famiglie, anzi, lo hanno reso ancora più urgente e Probios, da sempre attiva nel sostenere iniziative solidali, ha deciso di contribuire con un suo personale progetto a sostegno delle iniziative del Banco Alimentare della Toscana, in virtù dei rapporti che l’azienda ha da tempo sviluppato con il proprio territorio.

Gli alimenti donati dai propri clienti sono stati consegnati in questi giorni grazie al supporto logistico della rete del Banco Alimentare che provvederà a distribuirli alle strutture caritative convenzionate, che sostengono circa 2.100.000 persone in difficoltà.

“In questi mesi che hanno visto aumentare il numero di coloro che si rivolgono alle strutture caritative – ha commentato Leonardo Berni, presidente del Banco Alimentare della Toscana – abbiamo scoperto la forza delle relazioni che siamo riusciti a creare in questi anni. Quello che ha deciso di fare Probios ne è una testimonianza: se stiamo riuscendo ad affrontare questi giorni con speranza di riuscire nel nostro impegno quotidiano, è anche merito loro”

“Quest’anno abbiamo imparato l’importanza di stare vicini anche se distanti. Un caloroso grazie a tutti coloro che hanno colto l’importanza della solidarietà e il piacere di compiere gesti di generosità partecipando con il proprio personale contributo a questa importante Colletta del Banco Alimentare, che con il suo operato si impegna ogni giorno dell’anno nel tentativo di alleviare il disagio di tante persone messe a dura prova dall’attuale crisi sanitaria, sociale ed economica. La raccolta di donazioni alimentari non è mai stata così necessaria come in questo 2020 segnato dalla pandemia e Probios è molto contenta degli esiti della propria iniziativa: un gesto doveroso in un momento così delicato, in cui è indispensabile essere uniti nella solidarietà per riuscire a stare accanto a chi ha bisogno” conclude Renato Calabrese, Direttore Generale di Probios.

Articoli correlati

Back to top button