ARTE – XIII Florence Biennale, il programma di domenica 24 con le premiazioni degli artisti Borsi e Tsinganos

La seconda giornata di Florence Biennale, mostra internazionale di arte contemporanea e di design, si apre alle 10.30 con “Every day is a woman’s day”, la performance di Ioanna Lioutsia che si terrà negli spazi espositivi durante l’intera giornata.

Mezz’ora dopo (e alle 17), nell’area workshop, apertura del laboratorio di energia creativa di Sara Del Bene dedicato al processo creativo del fare arte.

Il primo appuntamento nell’area teatro è con il talk “Adi Design Museum in Toscana. Il design come non l’avete mai visto” – moderato da Perla Gianni Falvo, Presidente ADI Toscana – cui interverranno Andrea Cancellato, Direttore dell’ADI Design Museum, Agnese Bossi di Orbital Cultura (Gruppo Nexi); Valentina Gensini, Responsabile Scientifico MUS.E – Direttore Artistico MAD Murate Art District.

Alle ore 14.30, sempre in area teatro, appuntamento con la conferenza “Donne e clima, una rigenerazione comune” a cura di Change For Planet – Youth in Action a.p.s, un’associazione di giovani per l’ambiente.

Nel Padiglione Cavaniglia, alle ore 15.30, è programmata la performance/installazione di Artiglieria, associazione nata nel 2020 che opera in ambito artistico, sociale e culturale con lo scopo di promuovere progetti ed idee volti a valorizzare e innovare la scena artistica fiorentina. In occasione della Florence Biennale, l’associazione propone un’opera site specific a cura di Marti Rotels e Niccolò Vannucchi che indaga attraverso uno scenario distopico, l’annientamento della Natura sotto la forza distruttrice dell’uomo.

Ancora in area teatro, alle 17.30, è prevista la Presentazione dell’International Open Call nata dalla collaborazione tra Florence Biennale, Art Market Magazine e Lens Magazine, con l’obiettivo di individuare le immagini di riferimento per la campagna di comunicazione della XIII Florence Biennale e di promuovere gli artisti più meritevoli e le loro opere. Gli artisti e i fotografi che hanno partecipato al concorso sono stati invitati ad interpretare il tema della XIII Florence Biennale: “EternalChange. Concepts of Femininity in Contemporary Art and Design”. Le opere dei vincitori del concorso (1 artista e 1 fotografo) sono state utilizzate per la campagna di comunicazione dell’evento (mass media, internet, pubblicità esterna, ecc.) ed esposte in uno spazio dedicato all’interno della XIII Florence Biennale, mentre le opere dei finalisti (15 artisti e 15 fotografi) sono proiettati a rotazione all’interno dello stesso spazio. I vincitori ricevono anche il riconoscimento di Ospiti d’onore durante l’evento.

A seguire si terranno le premiazioni dell’International Open Call Competition – Premio Fotografia: alle 18 riceverà il “Premio del Presidente” Flora Borsi; mezz’ora più tardi stesso riconoscimento a Jim Tsinganos.

Flora Borsi è una giovane fotografa d’arte ungherese. Usa una squisita manipolazione fotografica per creare immagini surreali incentrate tematicamente su identità, relazioni, emozioni e sogni. La sua tecnica immacolata e le sue sottili idee concettuali creano bellissime evocazioni di emozioni universali, dalla lussuria e dal desiderio alla disperazione e alla perdita. Flora cattura immediatamente la complessa forza e fragilità della psiche umana. Visualizza abilmente fantasie oscure e sogni atmosferici, utilizzando la metafora misteriosa e intelligente, mentre sblocca ciò che significa pensare, sentire, sognare ed esprimere nel mondo urbano. Il suo lavoro presenta spesso il corpo femminile e gioca con il nascondere e rivelare gli occhi o il viso per lasciare solo la forma femminile, esplorando le questioni della rappresentazione femminile e del rapporto tra corpo e sé. Nel 2021 ha vinto il Primo Premio dell’International Open Call Competition, sezione Fotografia, organizzata in collaborazione con “Art Market Magazine” e “Lens Magazine” e incentrata sul tema della XIII Florence Biennale: “Eternal Feminine | Eternal Change. Concepts of Femininity in Contemporary Art and Design”.

Guest of Honour della XIII Florence Biennale, i suoi lavori della serie “Animeyed”, esposti anche in mostra, sono stati scelti come immagini per la comunicazione coordinata della presente edizione.

Jim Tsinganos è un illustratore artistico pluripremiato con oltre 25 anni di esperienza che vive a Sydney. Ha conseguito una laurea in design con specializzazione in illustrazione presso il South Australian College of Art and Education, ora UniSa, e ha lavorato per gran parte della sua carriera utilizzando tecniche tradizionali come pastelli e acquerelli prima di passare ai media digitali. Le sue illustrazioni sono state presentate nella maggior parte delle pubblicazioni di premi internazionali di illustrazione e le sue opere sono state esposte in innumerevoli mostre, sia personali, sia di gruppo, a livello nazionale ed internazionale. Alcuni dei suoi lavori sono stati utilizzati come francobolli per Australia Post, poster della compagnia aerea Qantas, una serie di poster per Opera Australia e una moneta commemorativa in edizione limitata per la Australian Mint. Nel 2019 ha fatto parte di una giuria internazionale in occasione di una mostra di illustrazione di libri per bambini alla Sharjah International Children’s Book Fair e più recentemente è stato selezionato dalla XIII Florence Biennale 2021, prima come espositore, poi come vincitore del Primo Premio nella sezione Arte dell’International Open Call Competition, organizzata con Art Market Magazine e Lens Magazine.

Articoli correlati

Back to top button