Arezzo, una squadra del Tennis Giotto nel campionato nazionale di wheelchair tennis

Sabato 24 e domenica 25 febbraio, il circolo aretino ospiterà due giornate di formazione e confronto

Una squadra del Tennis Giotto nel campionato italiano di wheelchair tennis. La maggior novità della nuova stagione del circolo aretino è rappresentata dalla costituzione della prima formazione di tennis in carrozzina che, nel mese di settembre, vedrà tre atleti scendere in campo nella più importante manifestazione nazionale. La squadra sarà capitanata da Roberto Mazzi e farà affidamento su Lorenzo Degl’Innocenti e su Andrea Morandi che occupano rispettivamente il 174° posto del ranking mondiale (nono miglior italiano) e il 278° posto del ranking mondiale (sedicesimo miglior italiano) che, da tempo, si allenano insieme sui campi di via Divisione Garibaldi insieme al maestro Giacomo Grazi e alla preparatrice atletica Ester Baschirotto. I campionati italiani del 2023 registrarono la presenza di undici sole squadre e, di conseguenza, il Tennis Giotto va a inserirsi in un ristretto novero di realtà impegnate ad alti livelli nell’insegnamento e nello sviluppo di questa disciplina paralimpica.

Questo percorso ha trovato apprezzamento da parte della stessa Federazione Italiana Tennis e Padel che ha scelto il circolo aretino come sede di un fine settimana dedicato alla formazione e al confronto. L’appuntamento è fissato per l’intera giornata di sabato 24 febbraio e per la mattinata di domenica 25 febbraio quando l’impianto del Tennis Giotto sarà sede di un evento nazionale dedicato al wheelchair tennis che riunirà atleti e tecnici provenienti da tutta la penisola, compreso il responsabile federale del settore Gianluca Vignali. Il programma sarà diviso tra una parte in aula con il primo modulo del corso di alta specializzazione per allenatori a cui sarà presente anche lo stesso Grazi e una parte in campo con un torneo a invito dove si sfideranno otto dei migliori tennisti italiani, tra cui è stato selezionato anche Degl’Innocenti. Il Tennis Giotto, dunque, tornerà al centro dei riflettori del wheelchair tennis a un anno di distanza dal torneo Rodeo del gennaio del 2023 quando la città di Arezzo, per la prima volta, fu sede di un evento ufficiale dedicato a questa specialità. «La possibilità di schierare una formazione nel campionato nazionale di wheelchair tennis – commenta il maestro Grazi, – è un motivo di particolare orgoglio per il nostro circolo a conferma dell’impegno e degli investimenti nel settore avviati nel 2016 con Giulia Capocci, proseguiti nel 2020 con l’avvio del percorso con Roberto Mazzi e coronati nella possibilità di poter allenare due dei migliori tennisti italiani quali Lorenzo Degl’Innocenti e Andrea Morandi. Una tappa importante di questo percorso sarà rappresentata proprio dal fine settimana del 24 e 25 febbraio che porterà i maggiori protagonisti di questa disciplina al Tennis Giotto con un’alta formazione per i tecnici e con un torneo per gli atleti alla presenza anche dei responsabili federali, confermando Arezzo tra le città di riferimento per il wheelchair tennis».

Pulsante per tornare all'inizio