AMBIENTE – Erosione costiera: che fare? A Bibbona il seminario regionale di Legambiente

Un confronto di alto livello con esperti, scienziati e amministratori

La crisi climatica minaccia le nostre coste, questo ormai è un dato di fatto certificato dalla comunità scientifica internazionale. L’8 giugno 2022, al Teatro La Palestra di Bibbona, discuteremo di come affrontare tale questione (che è al contempo globale e locale) nel seminario “Erosione Costiera: che fare?” organizzato da Legambiente, col patrocinio e la collaborazione del Comune di Bibbona.

I pericoli legati all’erosione costiera, i dati attuali della Regione Toscana e le misure praticabili per contrastarne gli effetti: questi i temi principali al centro dell’incontro.

L’occasione di studio e di dibattito è stata scelta nella ricorrenza della Giornata mondiale degli Oceani 2022, proprio per approfondire le ripercussioni della crisi climatica sulle coste italiane e, in particolare, su quella toscana. Molti e di notevole rilievo i relatori che si alterneranno sul palco, dalle ore 10.00 alle 14.00 (vedasi brochure allegata).

Interverrà, tra gli altri, il Prof. Enzo Pranzini, Docente in Dinamica e difesa dei litorali dell’Università di Firenze, che illustrerà le prospettive e le possibili misure per contrastare il fenomeno dell’erosione costiera nella nostra regione. Sarà poi posta un’attenzione particolare al presente e al futuro della costa toscana coi dati presentati dalla Regione e dal Consorzio LaMMA. Le conclusioni, infine, saranno curate dal Direttore Generale di Legambiente Giorgio Zampetti.

“Il seminario vuole informare cittadini e amministratori locali su un tema che assume ogni giorno maggiore rilevanza economica e sociale; – dichiara Fausto Ferruzza, Presidente Legambiente Toscana – con l’acuirsi della crisi climatica assistiamo infatti a una crescita esponenziale dell’erosione costiera. Il nostro paese attualmente non dispone di un Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici. È necessario approvarne uno al più presto con una specifica attenzione per gli ambiti costieri”.

“La mia intenzione è quella di porre l’attenzione sugli aspetti locali del problema: gli interventi posti in essere fino a questo momento, primo fra tutti il ripascimento, non sono assolutamente risolutivi in quanto non rispondenti alle vere esigenze dei nostri litorali. Si tratta, in sostanza, di interventi che mitigano senza tuttavia risolvere il problema. Quello di cui abbiamo davvero bisogno è un intervento strutturale che si inserisca all’interno di una normativa più generale capace di fornire gli spazi e le risorse giuste con le quali le Regioni possano pianificare interventi e dare risposte certe” – dichiara il Sindaco di Bibbona Massimo Fedeli.

Articoli correlati

Back to top button