Altra fumata nera per l’elezione del Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica italiana che andrà a sostituire Giorgio Napolitano non esce nemmeno dalla seconda votazione. Come era prevedibile, visti gli annunci di PD e PDL, le schede bianche hanno fatto da padrone nella seconda votazione a maggioranza qualificata con ben 418. Primo tra i nomi votati, tutti ampiamente sotto anche la maggioranza semplice, abbiamo Rodotà che con 230 voti va sempre ben oltre i voti che il Movimento 5 Stelle e SEL da soli potrebbero apportare. In seconda posizione abbiamo Chiamparino votato da ben 90 grandi elettori (che sia un modo per contarsi dei Renziani?) e terzo Massimo D’Alema con 36 voti. Prima tra le donne, un po’ a sorpresa è Alessandra Mussolini che incassa ben 15 voti, staccando Emma Bonino ferma a 8 voti e Rosy Bindi a 6.

Anche in questa votazione, o forse più che altro in questa seconda tornata, i grandi elettori hanno dato libero sfogo alla propria fantasia andato a votate le persone più disparate del panorama italiano over 50. Tra i più noti a tutti, che ci hanno colpito, abbiamo un voto per Sophia Loren, per Giovanni Trapattoni ed anche per Mancini e Rivera per restare nel mondo del calcio. Prende un voto anche Rocco Siffredi che “riporta” così il mondo dei film hard in parlamento.

Articoli correlati

Back to top button