FIRENZE – Recuperate dai Carabinieri del Tpc le opere di Nano Campeggi

Tornano a casa i 134 bozzetti trafugati nel 2019 nella villa del Maestro

FIRENZE – Recuperate dai Carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze le opere del grande pittore e cartellonista Silvano Campeggi, in arte “Nano”: 134 bozzetti che erano stati rubati nel luglio del 2019 dalla villa di famiglia a Bagno a Ripoli.

Si tratta dei disegni originali di molte locandine hollywoodiane, film immortali come Ben Hur, Via col vento, Casablanca, Colazione da Tiffany, Tempi Moderni e molti altri ancora, per un valore complessivo di oltre mezzo milione di euro.

Ieri mattina, nella biblioteca Magliabechiana degli Uffizi, le opere sono state restituite alle legittima proprietaria e vedova del celebre artista scomparso nel 2018, Elena Renzoni. Proprio la donna, oltre a denunciare la scomparsa dei disegni, ha permesso di risalire agli autori del furto grazie al preciso inventario fornito agli investigatori: le opere rubate infatti sono state rinvenute in vendita sul noto sito e-commerce eBay.

Le verifiche effettuate dai Carabinieri hanno portato alla perquisizione ai danni di due persone di Lucca che la scorsa estate avevano più volte avuto accesso alla villa del Maestro.

Articoli correlati

Back to top button