RALLY – Andrea Volpi torna a “due ruote”: al primo Rally Day di Chiusdino con Clio S1600

Dopo l’esaltante secondo assoluto al Trofeo Maremma del mese scorso, il pilota di Portoferraio torna “all’antico” salendo di nuovo su una due ruote motrici, con al fianco sempre Michele Maffoni

Dopo tre stagioni di gare con le trazioni integrali Andrea Volpi questo fine settimana torna “all’antico”, alle trazioni anteriori, nello specifico con una Renault Clio S1600 della New Star3, in occasione della prima edizione del RallyDay di Chiusdino, in provincia di Siena.

E’ un anno, che il driver di Portoferraio, portacolori della Proracing, non stringe tra le mani il volante di una trazione anteriore (una Clio S1600 ultima occasione a Pomarance 2020), una “lacuna” che colmerà insieme al copilota Michele Maffoni in questa gara ricca di fascino, che ripercorre la celebre prova speciale che ha trascorsi mondiali dai tempi del “Sanremo” sino agli anni novanta, insieme all’altro tratto competitivo che è quello della conosciuta “piesse” di Montieri.

Volpi e Maffoni, forti di un ruolino di marcia, quest’anno fatto di esaltanti prestazioni costantemente ai vertici, contano di entrare anche in questo caso nella mischia di equipaggi che pensano “in grande”, partecipando pure all’iniziativa a premi riservata alle vetture Renault. La difficoltà sarà quella di “resettare” tutte le sensazioni avute sinora alla guida delle trazioni integrali e riportare tutti gli equilibri alle “tuttoavanti” vetture che comunque nel passato hanno sempre soddisfatto l’equipaggio.

IL COMMENTO DI ANDREA VOLPI: “Non si poteva mancare una gara che ci riporta su una strada “battuta” dai miti del rallismo mondiale, praticamente nel . . . secolo scorso! Sarà un successo, questo nuovo rally, noi vogliamo onorarlo al meglio possibile, certamente ci sarà da duellare con diversi avversari, magari ci sarà anche da confrontarsi con il meteo, ma credo che sia il modo migliore per celebrare il ritorno di Chiusdino, luogo decisamente magico per chi ama i rallies. Non vediamo l’ora di essere al via!”.

Articoli correlati

Back to top button