LUCCA – Intitolata una strada ad Anna Maria Mazzoni, attivista e pioniera del femminismo in Italia

Anna Maria Mozzoni (Milano, 1837 – Roma 1920) ha da oggi una strada dedicata a Lucca; giornalista e scrittrice è stata una delle figure più importanti della vita politica italiana fra Otto e Novecento. Il suo impegno civile e politico si è espresso in una vita intensissima trascorsa fra studio, lavoro, scritti, conferenze, relazioni anche internazionali all’insegna dei diritti delle donne, in una società – quella italiana risorgimentale – in veloce evoluzione, dove il ruolo femminile faticava ad avere il suo spazio. Già nel 1877 presentò una mozione al Parlamento italiano per il voto politico alle donne e si è battuta per tutta la durata della vita per raggiungere questo traguardo ottenuto solo nel 1946.

Questa mattina il sindaco Alessandro Tambellini, il prefetto di Lucca Francesco Esposito, il predidente del Consiglio Comunale Francesco Battistini, il questore Alessandra Faranda Cordella, l’assessora alla continuità della memoria storica Ilaria Vietina, la consigliera provinciale con delega alle pari opportunità Maria Teresa Leone, il consigliere comunale Dante FrancesconiMarcella Matelli garante per i diritti dei disabili, Daniela Grossi dell’associazione Città delle Donne hanno scoperto la targa che intitola una strada nei pressi della stazione ferroviaria ad Anna Maria Mozzoni. La cerimonia è stata preceduta da una commemorazione nella Sala degli specchi di Palazzo Orsetti dove alcune esponenti del patto per i beni comuni ‘La Panchina’ hanno letto la biografia e alcuni brani scelti della giornalista ed attivista italiana.

Articoli correlati

Back to top button