“Le vie di Dante”: itinerari di turismo slow in programma per il 2021

Percorsi di natura e cultura, tra Toscana ed Emilia Romagna, per festeggiare i 700 anni del Sommo Poeta

FIRENZE – Per tutti gli amanti della natura, del trekking, ma anche della bici e del turismo slow in treno, è stato firmato oggi un protocollo di intesa tra gli enti locali della Toscana e dell’Emilia Romagna per mettere in Rete i cammini ispirati alla figura di Dante Alighieri, ai suoi viaggi e alle sue opere.

Nella sede di Palazzo Medici Riccardi, alla firma dell’iter di riconoscimento dei percorsi “Le vie di Dante”, erano presenti il sindaco di Firenze Dario Nardella, il consigliere con delega al Turismo della Città Metropolitana di Firenze Tommaso Triberti, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo, l’assessore al Turismo del Comune Cecilia Del Re, infine gli amministratori dei Comuni fiorentini, aretini e romagnoli interessati dall’evento.

Come ha specificato il sindaco Nardella, si tratta di “Un accordo per la realizzazione di molti progetti legati alla valorizzazione economica, culturale e turistica di questi territori: sono previste ciclovie, strade del trekking, aree di sosta, progetti culturali. Sono previsti il progetto di rafforzamento della rete ferroviaria, la valorizzazione delle grandi direttrici viarie tra Firenze, Ravenna e l’aretino”

Articoli correlati

Back to top button