IMMOBILIARE – Il modello RE/MAX mette radici a Firenze e Provincia

Allinearsi per puntare insieme alla crescita del singolo e della squadra. Si è svolta ieri la Trimestrale di RE/MAX Ideale, una riunione che permette di mettere a fuoco risultati e programmare nuovi obiettivi di miglioramento. Una riunione molto partecipata quella di ieri, sebbene si sia svolta online: tanti anche i volti nuovi tra cui sia giovani alla prima esperienza sia persone che si sono rimesse in discussione. Molti che lavoravano in settori profondamente colpiti dalla crisi stanno trovando in RE/MAX un’opportunità concreta.

Alla Trimestrale sono intervenuti anche altri professionisti che collaborano attivamente con l’agenzia. Tra questi si segnala Elisa Marcheselli, Psicologa e Presidente del Gruppo psicologi di Confcommercio Arezzo, con cui RE/MAX Ideale, nell’ottica di aprirsi alla società e di favorire collaborazioni esterne che portano nuove competenze, non solo, come in questo e altri casi, afferenti al mondo immobiliare, ha sviluppato una sinergia apprezzata da tutti. La Dott.ssa ha permesso a molti agenti di affinare le proprie doti relazionali e di gestire meglio la propria emotività.

I numeri condivisi durante la riunione confermano la crescita e l’affermazione del modello RE/MAX nella realtà di Firenze e Provincia. 52 incarichi del primo trimestre 2021 contro i 41 del primo trimestre dell’anno scorso per la sede di Empoli, 25 contro 21 per San Giovanni Valdarno e per la più giovane di Firenze 14 contro 11. Stabile il fatturato a Empoli, si sblocca Firenze che segna un balzo di oltre 30.000 euro, in crescita consolidata quello di San Giovanni Valdarno con un più 175%.

Back to top button