Floricoltura, aperto il bando per sovvenzioni dirette post emergenza Covid

È aperto il bando che prevede aiuti diretti alle imprese floricole di piante ornamentali da fiore in vaso che hanno subito danni economici in conseguenza della pandemia.

La giunta ha infatti approvato i criteri e delle modalità per la concessione di una sovvenzione diretta alle aziende agricole del settore floricolo della Toscana quale ristoro per la forte riduzione delle vendite legata all’emergenza Covid -19.

I beneficiari di questa sovvenzione sono gli imprenditori agricoli professionali (singoli o associati), i coltivatori diretti (singoli o associati), iscritti all’INPS che coltivano fiori in serra e/o pieno campo sul territorio regionale.

Il contributo verrà erogato proporzionalmente alla percentuale di diminuzione del fatturato subita riferita alla sola vendita dei prodotti floricoli, piante ornamentali da fiori in vaso del periodo marzo-aprile 2019 e quella del periodo marzo-aprile 2020.

L’aiuto è rivolto alle imprese che non hanno beneficiato della sovvenzione concessa per la perdita di produzione di fiori e fronde recisi decisa con il decreto n. 11774 del 23/7/2020.

“Con questo bando – ha detto la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi – che sappiamo essere stato molto atteso dalle imprese floricole, confermiamo l’attenzione costante della Regione per un settore produttivo che ha un valore strategico per i territori in cui viene praticato ma rappresenta un pezzo della stessa identità produttiva toscana, anche a livello internazionale”.

L’aiuto dovrà essere richiesto tramite il sistema informativo ARTEA dove è disponibile il modulo per la presentazione delle istanze con ID351.

La domanda può essere presentata a partire da oggi, 21 ottobre 2021, fino alle ore 13 del 19 novembre 2021.

Articoli correlati

Back to top button