FIGLINE E INCISA – Comune acquista 50 uova di Pasqua dal Calcit Valdarno Fiorentino

Saranno distribuite sul territorio agli utenti del servizio 055/9125800

Sono 50 le uova di Pasqua che il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha acquistato dal Calcit Valdarno Fiorentino, per sostenere l’associazione e le sue attività durante il periodo di emergenza sanitaria.

“Era doveroso rispondere all’appello di questa associazione, che si impegna da anni sul nostro territorio per sostenere i malati oncologici e le loro famiglie attraverso aiuti concreti – ha spiegato la Sindaca Mugnai –. In questo periodo che precede la Pasqua, generalmente il Calcit raccoglie fondi attraverso la vendita di uova di cioccolato che quest’anno però, in linea con misure di prevenzione e contenimento del Coronavirus, è stata sospesa. Abbiamo deciso quindi di acquistarne 50, che saranno donati alle persone in isolamento, ai disabili, agli anziani o ad altri soggetti in difficoltà sprovvisti di reti familiari sul territorio, ai quali abbiamo dedicato il servizio di consegna di beni di prima necessità a domicilio in collaborazione con la Protezione civile. Ricordo che per usufruire del servizio basta contattare il numero 0559125800, attivo 7 giorni su 7 dalle 9 alle 18”.

“Ringraziamo l’Amministrazione comunale per aver aderito e sostenuto la nostra iniziativa delle uova di Pasqua – ha commentato il presidente del Calcit Valdarno Fiorentino, Bruno Bonatti, in una lettera indirizzata alla Sindaca -. In un momento così difficile, il suo gesto ci riempie di gioia e di profonda gratitudine. L’unione e la collaborazione sono fondamentali per dare una mano alla comunità. Ognuno fa la propria parte e lei, con quest’azione, ha aiutato in primis la nostra associazione ma soprattutto il beneficiario di questa iniziativa: l’Ospedale Serristori, che potrà così avere a disposizione il ricavato dell’intera iniziativa. Grazie da parte del Consiglio e di tutti i soci”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close