Coronavirus, Giannarelli (M5S): “E’ il momento della serietà e del massimo rispetto delle leggi. Ne va della nostra salute”

“Dobbiamo seguire alla lettera le indicazioni del Governo e rinunciare tutti per il momento alle nostre abitudini quotidiane. Sono e saranno settimane difficili, ma è proprio nelle difficoltà che una comunità dimostra il suo senso civico, il suo rispetto per la vita.”

 
Così Giacomo Giannarelli, Presidente del Gruppo regionale del MoVimento 5 Stelle in vista della seduta del parlamento toscano fissata per il 2 aprile in videoconferenza e dedicata interamente all’emergenza coronavirus.
 
“Ci troviamo davanti la sfida più impegnativa dal secondo dopoguerra, una sfida che potremo vincere solo se facciamo squadra tutti assieme: istituzioni, strutture sanitarie, forze dell’ordine, cittadini, imprese e lavoratori. Un ringraziamento speciale a chi sta gestendo e lavorando in questa drammatica situazione per salvare vite umane: medici, infermieri, oss, tutto il personale del SSN e i sindaci in prima linea”.
 
“Dobbiamo schierarci senza esitazioni dalla parte di chi ha inteso tutelare la salute degli italiani. Il Governo nazionale sta facendo l’impossibile per portarci fuori da questa grave crisi sanitaria ed economica. Anche la Regione Toscana ha messo in atto importanti misure in tal senso. Come MoVimento 5 Stelle portiamo ovviamente il nostro contributo, indicando alla Regione alcune ulteriori azioni da intraprendere o potenziare: maggiori alleggerimenti fiscali, ulteriori contributi finanziari a quei soggetti particolarmente toccati dall’attuale crisi, l’incremento di fondi specifici per il variegato mondo produttivo toscano, rimborsi dei vari abbonamenti del tpl, l’incremento dello smartworking. Chiediamo poi maggiori attenzioni per le start-up toscane (così come un resoconto delle iniziative attivate ed in programma per il mondo dei lavoratori e delle imprese), per i vigili del fuoco – in emergenza costante per mancanza di organici spesso senza adeguate protezioni, maggiore sicurezza per i lavoratori del servizio di trasporto pubblico e per il personale sanitario ed infermieristico, e una particolare attenzione ai territori maggiormente colpiti come la Lunigiana. Importante è anche che vi sia una maggiore distribuzione delle mascherine protettive al fine di impedire un domani eventuali focolai di ritorno. Vi è poi la necessità di affrontare la sfida della gestione e conferimento dei rifiuti, nel rispetto dell’ambiente, così come, in vista della futura riapertura delle attività produttive non essenziali, di adeguate iniziative per la sicurezza nei luoghi di lavoro”.
 
“In queste settimane i Presidenti dei gruppi consiliari sono in costante contatto tramite videoconferenza con il Presidente Giani e l’Assessore Bugli – che ringrazio per la loro disponibilità – per coordinare con loro le varie iniziative consiliari da intraprendere e per fornire risposte ai vari quesiti che ci vengono posti dai cittadini e dal mondo produttivo toscano”.
 
“Ci riprenderemo tutti assieme un passo alla volta – conclude Giannarelli –  e grazie all’impegno e sacrificio di tutti supereremo assieme anche questa tremenda prova. Intanto sono arrivati dal Governo nazionale oltre 21 milioni di euro per i comuni della toscana per l’acquisto di generi alimentari per i bisognosi. Come MoVimento 5 Stelle facciamo la nostra parte: abbiamo donato 85mila euro alla centrale acquisti regionale per assegnare i dispositivi di protezione a chi è in prima linea, e siamo a fianco delle imprese e dei lavoratori per prepararci alla difficile situazione economica che dovremo affrontare nel post pandemia”.
Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close