BTO2020, il 12 e 13 febbraio alla Stazione Leopolda di Firenze

Innovazione, ospitalità, destinazioni, sostenibilità, i macro temi della 12esima edizione

“E’ una scommessa vinta ancora una volta per la qualità, lo spessore dei contenuti e le novità proposte. La dodicesima edizione del BTO conferma quanto questo appuntamento annuale sia punto di riferimento per qualsiasi impresa, pubblica e privata, che operi nel settore turistico. E’ un esempio virtuoso di collaborazione e sinergia tra più soggetti, che mettono insieme tutti i loro strumenti, conoscenze ed esperienze, per creare opportunità, promuovere al meglio il turismo del nostro territorio ricco di eccellenze e fare il punto sullo stato dell’arte, su quello che ci aspetta e sulle scelte che andremo a fare”.

A dirlo è l’assessore regionale al Turismo, Stefano Ciuoffo, nel corso della conferenza stampa di presentazione della 12esima edizione di BTO (Buy Tourism Online), svoltasi il 6 febbraio, in Palazzo Strozzi Sacrati.

Il BTO, evento leader in Italia sul binomio travel online e innovazione, si terrà il 12 e 13 febbraio, alla Stazione Leopolda di Firenze, e prevede due giornate di incontri e workshop con 180 speaker provenienti da 11 Paesi e 90 eventi a cui si affiancano 17 Cassette degli attrezzi. Quattro i percorsi tematici previsti: Hospitality, dedicato all’hotellerie, indipendente e di catena; Destination, percorso pensato per le destinazioni, dalla governance al marketing territoriale; Digital strategy & innovation, contenuti trasversali di supporto a manager del turismo, consulenti e web agency; Food & wine, dedicato agli operatori del settore della ristorazione, dell’agroalimentare e dl ricettivo con ristorazione.

“Il turismo è uno dei tratti distintivi della nostra Regione e la possibilità di confrontarsi con altri Paesi, mettendo a disposizione nuove competenze e nuovi strumenti di lavoro, non può che migliorare il sistema e la nostra capacità di comunicare e relazionarci ad altre realtà – ha aggiunto Ciuoffo, esprimendo vicinanza alla Cina per il momento difficile che sta vivendo a causa del Coronavirus -. Le difficoltà del momento si superano, le criticità si risolvono con soluzioni ben strutturate ed equilibrate, guardando sempre al medio e al lungo periodo. Continueremo ad andare avanti e a fare investimenti”.

L’inaugurazione di BTO2020 è, dunque, in programma mercoledì 12 febbraio, alle ore 10.30, alla presenza di istituzioni e organizzatori. A seguire il panel #myTuscany (ore 11) con protagonisti i big players del web tra cui Booking.com, che racconteranno come il turismo internazionale immagina, prenota, visita e racconta la Toscana, mentre gli attori coinvolti sul territorio descriveranno le strategie di ingaggio online. Tra gli appuntamenti più attesi del 12 febbraio il panel Smart China con i tre giganti high tech cinesi: Huawei, Ctrip (la più grande piattaforma di prenotazioni asiatica), e WeChat (il social network cinese che permette anche di pagare registrando sull’account il proprio cc bancario).

“BTO rappresenta il sistema turistico digitale, il punto di osservazione privilegiato delle nuove identità che si creano in una società sempre più iperconnessa – ha dichiarato il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo -. Nel settore travel online le componenti innovative sono sottoposte a un veloce e complesso dinamismo e disegnano un panorama tecnologico che è necessario integrare con l’esperienza di viaggio. Un approccio sempre più smart, dove contemporaneità e sostenibilità si affiancano, come nel progetto condiviso con Intesa Sanpaolo che offre supporti e piattaforme digitali in tema di ‘turismo sostenibile’ e progetti di accompagnam ento alle imprese e alle destinazioni. E’ proprio lo studio dei nuovi scenari che ci permette di migliorare la nostra strategia e la capacità di ascolto dei bisogni del turista, attento ed esigente, alla ricerca di una completa integrazione tra mondo virtuale e reale. Aspetto quest’ultimo che rappresenta l’argomento al centro della programmazione della BTO2020, che vuole essere un confronto di esperienze, ma anche un bacino di idee che permettono un aggiornamento del sistema regionale in grado di sostenere la competitività internazionale”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il direttore di Fondazione Sistema Toscana Paolo Chiappini, il direttore BTO2020 Francesco Tapinassi, il direttore regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo Luca Severini, e Laura Innocenti, membro di Giunta, Camera di Commercio di Firenze.

Tag
Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai