AREZZO – Al via la tredicesima edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Da sabato 20 a domenica 28 novembre è in programma la tredicesima edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, dedicata quest’anno al tema Comunità circolari.

La produzione di rifiuti sottolinea l’assessore Marco Sacchetti continua a caratterizzare le società moderne e come noto il nostro pianeta ne soffre. È sempre utile, di conseguenza, promuovere azioni di sensibilizzazione su un tema di tale portata che caratterizzerà le politiche pubbliche, a livello internazionale, per i prossimi decenni, fino a investire le generazioni future. L’evento si colloca temporalmente subito dopo la Cop 26 di Glasgow e dunque assume un maggiore significato simbolico. È come una sveglia che ci ricorda come sia necessario uscire dall’inerzia e assumere l’iniziativa, meglio se lo facciamo abbinandovi solidarietà e collaborazione reciproca. Un’economia circolare, per uno sviluppo sostenibile, muove da una comunità circolare. E diverse esperienze, in Europa, hanno rafforzato l’opinione dei governi e delle autorità locali che non si può lavorare in modo isolato o improvvisato. Anche per il 2021, la declinazione aretina della settimana europea coinvolge con una serie di progetti le associazioni aderenti al Centro di Educazione Ambientale e Alimentare del Comune.

Curata da Legambiente, riprende la consegna presso gli istituti comprensivi Vasari, Piero della Francesca, Severi, Cesalpino e Margaritone e le scuole superiori liceo Colonna, liceo classico e Isis Buonarroti-Fossombroni, aderenti al progetto Scuole per l’Ambiente, dei contenitori forniti dal Comune destinati alla raccolta differenziata di carta e imballaggi misti, vetro, plastica e lattine, da utilizzare nelle aule e negli spazi comuni, con la contestuale ricollocazione dei cestini per l’indifferenziato nei corridoi o in altri luoghi. Obiettivo: rendere gli studenti più consapevoli dei rifiuti riciclabili e non. Sono inoltre previsti laboratori sul riuso e incontri sull’economia circolare al centro giovani di via Malpighi.

Curato dell’associazione No Mad, Riciclinmusica prevede laboratori sul riciclo di oggetti, di cibo, sulla raccolta differenziata degli avanzi e sullo smaltimento dei residui organici. Attraverso una breve composizione musicale, i bambini partecipanti avranno la possibilità di giocare con le note, sia singolarmente che insieme, creando un’orchestra che utilizzi in modo sonoro utensili da cucina e alimenti avanzati. Da quelli ancora commestibili, specialmente la frutta, sarà invece ricavata una bella macedonia con cui i bambini stessi potranno fare merenda. I laboratori interesseranno le scuole dell’infanzia e primarie degli istituti comprensivi IV Novembre e Francesco Severi.

Prosegue in concomitanza con la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti il progetto Ciclofficina, a cura dell’associazione Amici della Bici – Fiab Arezzo, che prevede presso la scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo IV Novembre laboratori di riparazione, manutenzione e assemblaggio di biciclette con materiali riciclati e corsi base di ciclo-meccanica. Con piccoli consigli e segreti, è possibile riparare una vecchia due ruote e mantenerla efficiente. Gran finale per i ragazzi della media IV Novembre con uscite proprio in bicicletta al parco del Pionta.

Articoli correlati

Back to top button