AREZZO – Mipel e We Are, doppia fiera digitale per Graziella&Braccialini

L’inizio della primavera ha visto la maison toscana impegnata nei due eventi di oreficeria e pelletteria

Gioielli e borse di Graziella&Braccialini in vetrina per una doppia fiera digitale: Mipel di Milano e We Are Jewellery di Arezzo. L’inizio della primavera della maison toscana con sedi ad Arezzo e a Firenze è stato caratterizzato dalla partecipazione a due eventi dedicati al mondo dell’oreficeria e della pelletteria dove, sfruttando le nuove tecnologie, ha avuto modo di incontrare buyers di tutto il mondo e di presentare le nuove collezioni.

Il primo appuntamento è stato il Mipel, la maggiore fiera internazionale di pelle e accessori di moda, che a causa dell’emergenza sanitaria è stato proposto in versione virtuale come Mipel Digital Tradeshow, prevedendo una piattaforma su cui incontrare i clienti. L’evento ha configurato la prima occasione fieristica in cui sono state presentate le nuove borse della collezione Autunno-Inverno 2021 dal tema “Denim in Ice” firmate dalla creatività di Braccialini, caratterizzate della presenza di dettagli di tessuto in jeans e pensate in abbinamento ai gioielli bijoux di Graziella. Successivamente ha preso il via We Are Jewellery che, promosso da Ieg in sostituzione alla tradizionale fiera orafa, ha messo a disposizione delle aziende una piattaforma digitale in cui caricare un catalogo con le più recenti collezioni e fissare appuntamenti con i buyers fino al prossimo 23 aprile. Graziella rientra tra le realtà presenti all’evento e sta utilizzando questa occasione per condividere i suoi nuovi gioielli in oro, argento e bronzo per le stagioni Primavera-Estate dal tema “Secret Garden” con ispirazione romantica e floreale.

Il processo di digitalizzazione del business evidenziato dalle due fiere si pone in scia alla riorganizzazione attuata da Graziella&Braccialini nell’ultimo anno che ha previsto importanti investimenti in nuove tecnologie e in soluzioni on-line. La holding, ad esempio, ha attivato un negozio virtuale per Braccialini che, utilizzando la realtà aumentata, sta rappresentando uno strumento a disposizione dei clienti per avere una percezione particolarmente realistica dell’intera linea di pelletteria, proponendo un’alternativa alle difficoltà di prevedere spostamenti internazionali e di incontrare i clienti. L’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, infatti, simula l’esperienza vissuta in un vero negozio attraverso una dettagliata ricostruzione di ogni borsa, velocizzando relazioni e operazioni con buoni risultati che hanno motivato a prevedere un simile investimento anche per i gioielli di Graziella.

«Gli incontri virtuali con i buyers saranno sempre più implementati – commenta Eleonora Gori, responsabile del commercio estero di Graziella&Braccialini. – L’emergenza sanitaria ha abituato ad un nuovo modo di fare business, ha cambiato le abitudini dei clienti e ha imposto una modernizzazione nelle modalità di presentazione delle aziende, con nuovi modelli che abbiamo potuto ulteriormente testare al Mipel Digital Tradeshow e a We Are Jewellery che potranno essere ripetuti e consolidati anche al termine di questo periodo».

Articoli correlati

Back to top button