AREZZO – Covid, “Territori sicuri” domenica 24 a Chiusi della Verna

La lotta al Covid in Toscana prosegue, su tutti i fronti. Domenica 24 gennaio il programma regionale di screening gratuito per la popolazione “Territori sicuri” farà tappa a Chiusi della Verna, in provincia di Arezzo. Il comune del Casentino è stato indicato dall’Agenzia regionale di sanità che elabora un indice di rischio di positività al Sars Cov-2 per ogni comune della Toscana, come avvenuto per Campo nell’Elba (Li) e Sarteano (Si), dove l’attività ha visto una grande partecipazione da parte della cittadinanza.

Applicando la strategia di allerta precoce “early-warning”, l’obiettivo è spezzare le catene del contagio individuando nuovi casi positivi, a partire dagli asintomatici, ed eventuali focolai tra la popolazione, tramite uno screening con test antigenici rivolto a tutti i cittadini del comune.

Per garantire la miglior organizzazione possibile, evitando possibili assembramenti, sono già aperte le prenotazioni sull’apposito portale regionale https://territorisicuri.sanita.toscana.it/#/home. Seguiranno nuove comunicazioni di carattere locale sulle modalità di svolgimento e sui luoghi dove si effettueranno gratuitamente i test, con gazebo allestiti all’aperto nei pressi delle unità mobili.

“Il progetto Territori Sicuri sta crescendo – spiega l’assessore alla sanità Simone Bezzini – grazie ad un importante lavoro di squadra, che vede al fianco della Regione le associazioni di volontariato, il cui contributo è a dir poco prezioso, le Amministrazioni comunali, l’Anci, le Asl, gli operatori sanitari, i medici, i pediatri, gli infermieri e tutti coloro che con impegno e generosità rendono possibile questa iniziativa. Ringrazio il sindaco di Chiusi della Verna per aver accolto con favore questa progettualità e tutta la comunità civile e religiosa. Fiducia e solidarietà sono ingredienti fondamentali per contrastare insieme il virus e vincere insieme questa sfida per la vita”.

“Abbiamo apprezzato molto l’iniziativa della Regione Toscana “Territori Sicuri” che ci permetterà di testare la nostra comunità individuando eventuali casi asintomatici e interrompendo così la catena dei contagi – sottolinea il sindaco Giampaolo Tellini – i test ci permetteranno di fotografare la situazione del nostro comune, isolando eventuali focolai. Lo screening sarà fatto da professionisti sanitari e ci sarà la possibilità di prenotazione. Invito tutti i miei cittadini a partecipare, con l’obiettivo di spezzare eventuali catene dei contagi e di prevenire ulteriori aumenti di positività all’interno del nostro comune. A breve forniremo tutti i dettagli”.

“Territori sicuri” è promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche assistenze riunite e Croce rossa italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle Asl e alle Società della salute. Pensato per i comuni più a rischio, è stato approvato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore Bezzini.

Al fianco della Asl Sud Est, l’iniziativa potrà contare sull’indispensabile supporto delle associazioni di volontariato, ma anche di medici, pediatri e infermieri che hanno dato la loro disponibilità all’esecuzione dei test e ai successivi adempimenti, secondo normative.
L’indice di rischio di positività al Sars Cov-2, elaborato da Ars per ogni comune della nostra regione, consiste in una misura che combina il tasso di positività per 100mila abitanti nei 7 giorni precedenti ponderandolo con la velocità di incremento dei casi rispetto alle due settimane precedenti, in modo da evidenziare quali siano i comuni che vivono la maggiore criticità con la diffusione del virus nella propria popolazione.

Articoli correlati

Back to top button