AMBIENTE – Progetto SICOMAR plus primo classificato al WestMED Project Award

Importante riconoscimento per il progetto SICOMAR plus (SIstema di COntrollo MARino): primo posto al WestMED Project AWARD nella categoria ‘Biodiversità, conservazione dell’habitat marittimo e lotta all’inquinamento del mare’. Il premio è stato assegnato nel corso della WestMED Stakeholder Conference, organizzata dalla WestMED Initiative, che si è tenuta a Roma nei giorni scorsi. Scopo dell’evento è approfondire il tema della Blue Economy, l’economia blu sostenibile, nella regione del Mediterraneo, valorizzando i progetti in corso e le opportunità presenti e future per finanziare iniziative transfrontaliere e internazionali in questo ambito.

“Un premio che ci riempie di orgoglio – ha detto l’assessora all’ambiente Monia Monni – in quanto il progetto, che è finanziato sui fondi europei del Programma Interreg Italia Francia Marittimo e coinvolge 16 partners francesi ed italiani, vede la Toscana in qualità di capofila ed il consorzio Lamma partner tecnico. Il sistema ideato rientra tra quelli che si occupano della gestione dei rischi derivanti dalle emergenze in mare, anche in riferimento agli impatti sull’ambiente marino”. Tra le numerose attività previste, la realizzazione di un sistema di radar ad alta frequenza e di monitoraggio in grado di coprire tutta l’area del Mar Tirreno Settentrionale per la salvaguardia del sistema marino in corrispondenza del Santuario Pelagos, caratterizzata da un importante patrimonio naturale e sottoposta a forti pressioni antropiche. SICOMAR plus, che ha un budget di 6,7 milioni di euro, è iniziato nel 2018 e si concluderà nel 2022.

Articoli correlati

Back to top button