Viaggio in Toscana: tre mete alternative lontane dal turismo di massa

La Toscana è una delle mete più ambite da chi sceglie di visitare il Centro Italia: tra panoramiche strade di campagna che attraversano vigneti e uliveti, borghi e città d’arte inimitabili come Firenze e Siena, un mare incredibile e una natura rigogliosa, non mancano di certo gli spunti per un weekend (o un periodo molto più lungo!) da favola. Non molti conoscono però le mete alternative presentate in questo articolo: per chi vuole scoprire una Toscana diversa da quella dei depliant, ecco tre luoghi insoliti da considerare per il proprio itinerario.

IMAGE SOURCE: Unsplash.com

I dintorni di Volterra: sulle tracce dei vampiri

Chi è alla ricerca di una meta insolita, all’insegna del brivido e della suggestione, non potrà che scegliere Volterra: la cittadina in provincia di Pisa, nota per la produzione del pregiato tartufo bianco, di alabastro e per il fascinoso centro storico, negli ultimi anni ha assistito a un aumento del turismo in relazione alla saga cinematografica campione di incassi “Twilight”, completamente disponibile su IBS.it, ispirata ai libri dell’autrice americana Stephenie Meyer. Il secondo capitolo della serie, “New Moon”, è infatti ambientato in parte proprio a Volterra (anche se le scene per il film sono state girate a Montepulciano), dove risiede una famiglia di vampiri nota come Volturi. Il successo del film ha decretato un rinnovato interesse per il mondo dei vampiri, unitamente ad altre forme di intrattenimento: basti pensare alla slot machine Immortal Romance disponibile online su Betway Casinò insieme a tante altre slot di vario genere, ispirata alla travagliata storia d’amore tra due coppie di vampiri, oppure alla serie TV recentemente conclusa “The Vampire Diares”, in streaming on demand su Infinity, anch’essa alle prese con le avventure di vampiri nel mondo contemporaneo. Va da sé, perciò, che scegliere di visitare Volterra per ripercorrere i luoghi di film e letteratura, alla ricerca di ombre e fenomeni imprevisti, possa essere la scelta migliore per gli amanti delle emozioni forti.

I bottini di Siena: tunnel sotterranei ricchi di attrattiva

Gli amanti dell’architettura “nascosta” e delle città sotterranee, in compenso, troveranno incredibilmente affascinante il complesso sistema di gallerie noto come “bottini” nei dintorni di Siena. Si tratta di una serie di tunnel sotterranei, scavati nella roccia fino al 1466, progettati per raggiungere le falde acquifere e facilitare l’approvvigionamento idrico della zona. Oggi il loro funzionamento è relegato alle fontane, mentre per le altre esigenze ci si rivolge all’acquedotto, ma resta l’importanza dei cunicoli (sfruttati per tentare di entrare a Siena sia in epoca rinascimentale da Carlo V che più recentemente dai partigiani durante la seconda guerra mondiale per salvare la città dai tedeschi) e, soprattutto, il loro fascino: sono infatti ricchi di stalattiti e stalagmiti ma anche di statuette posizionate nei secoli da chi ha lavorato alla realizzazione dei tunnel, come protezione dall’oscurità. È possibile visitarne alcuni tratti grazie alle iniziative del comune di Siena: è l’occasione giusta per scoprire un lato della città meno noto rispetto alle classiche attrazioni turistiche come il Palio e Piazza del Campo, ma di certo non meno interessante.

Weekend a Cortona: tra fotografia, gastronomia e trekking

Per i viaggiatori amanti dello “slow travel”, dei piaceri della cucina, del buon vino e della fotografia, la meta giusta è Cortona. Il piccolo borgo, in provincia di Arezzo, è la destinazione perfetta per riunire tutti questi interessi senza visitare altre mete più gettonate e affollate. In particolare, a partire dall’estate fino al mese di ottobre, è possibile prendersi un weekend di relax nella cittadina e alternare passeggiate nella natura e relative “pause gastronomiche” con la visita al festival internazionale “Cortona On The Move”, le cui esposizioni sono distribuite in vari punti della città. Il festival raccoglie foto, video e installazioni di artisti contemporanei, ogni anno con un tema differente, e fornisce l’occasione perfetta per godere a pieno degli spazi di Cortona, visto che viene ospitato in più sedi tra palazzi storici e opere di riqualificazione e recupero edilizio. La visita alle varie esposizioni può essere intervallata da “pit stop” nelle numerose enoteche e locali tipici, per gustare prodotti locali come i vini del Consorzio Cortona Vini e rilassarsi tra una mostra e l’altra: la situazione ideale per una vacanza diversa dal solito e lontana dall’affollamento delle grandi città d’arte.

IMAGE SOURCE: Unsplash.com

Le risorse della Toscana non sono solamente quelle più pubblicizzate: Volterra, i bottini di Siena e Cortona sono dei piccoli tesori che vale la pena di scoprire.

 

Articoli correlati

Back to top button
Close