Vacanza studio in Australia: come funziona?

Vi sono diversi buoni motivi per effettuare una vacanza studio in Australia: dalla qualità del sistema educativo alla possibilità di apprendere – o perfezionare – la lingua inglese, fino al desiderio di mettersi alla prova con un’esperienza destinata a lasciare il segno.

La maggior parte dei ragazzi e delle ragazze decide di partire alla volta dell’Australia per un periodo compreso, generalmente, tra i tre e i dodici mesi. Alcuni, tuttavia, hanno in programma di intraprendere un percorso completo di formazione, che permetta loro di cercare lavoro in seguito e, quindi, di trasferirsi in via permanente (o quasi).

Va detto che l’Australia è una meta molto ambita non solo per le vacanze studio ma anche per l’istruzione a lungo termine. Molti studenti, infatti, aspirano a formarsi in questo Paese per l’altissimo livello del sistema scolastico e universitario, nonché per la possibilità di lavorare durante gli studi; in questo articolo di blog di Lae, famosa agenzia di orientamento per gli studi internazionali, è possibile conoscere nel dettaglio le varie opportunità di studio e lavoro in Australia. Scopriamo, dunque, come organizzarsi dal punto di vista pratico e burocratico.

Quale visto occorre per studiare in Australia?

Se stai pianificando di studiare e/o lavorare in Australia, devi sapere che, per entrare nel Paese ed essere in regola, è necessario dotarsi di un visto apposito. La tipologia del visto cambia in base alla durata della permanenza, all’età dello studente e all’eventuale volontà di svolgere un impiego part-time o full-time per ammortizzare – almeno in parte – i costi.

In particolare, le opzioni a disposizione sono tre:

#1 Visto turistico

Tra tutti, il visto turistico è il più facile – ed economico – da richiedere ed ottenere.

La procedura può essere completata online, per mezzo del sito web del Dipartimento di Immigrazione, ma se temi di confonderti puoi affidare la pratica ad un’agenzia di viaggi e lasciare che sia un esperto ad occuparsi dei dettagli. Questo visto consente di muoversi liberamente all’interno del Paese e di partecipare a vacanze studio della durata di tre mesi.

#2 Working Holiday

La seconda soluzione è il cosiddetto Working Holiday, riservato a persone di età non superiore ai 31 anni. Questa tipologia di visto ha una durata massima di 17 settimane, utilizzabili per lavorare a tempo pieno, oppure per studiare. Il costo è pari a 450 $.

#3 Visto studente

Infine esiste il visto per gli studenti, che non prevede limiti né di età, né di durata.

La sua validità, infatti, si estende fino al completamento del percorso di formazione scelto dallo studente, al quale è consentito di svolgere, in parallelo, anche un lavoro part-time.

Il costo per la richiesta è pari a 575 $.

Come prepararsi in vista di una vacanza studio?

La burocrazia è, senza dubbio, essenziale per accedere ad una vacanza studio in Australia.

Tuttavia, in attesa della partenza, è utile prepararsi anche sotto altri punti di vista: in primo luogo, possedere almeno una conoscenza di base della lingua inglese è fortemente consigliato per superare le difficoltà iniziali ed integrarsi all’interno del gruppo. L’ideale, comunque, è allenarsi all’ascolto dell’accento australiano – assai diverso, ad esempio, da quello britannico – seguendo programmi e serie TV, contenuti su YouTube, film, ecc. realizzati sul posto.

Un secondo aspetto da valutare riguarda la ricerca dell’alloggio, sia in apposite strutture per studenti che in appartamenti condivisi o in famiglia, e di un lavoro con cui ripagare le spese necessarie per la permanenza in Australia. Informarsi e prendere contatto con proprietari di immobili e recruiter ancora prima di mettersi in viaggio è un ottimo modo per risparmiare tempo e denaro, giungendo così meno stressati e affaticati al giorno della partenza.

Articoli correlati

Back to top button