SOCIALE – CRI Firenze al fianco di AISLA

Barbara Gonella (Presidente AISLA Firenze): “I valori dei nostri volontari e di quelli di Croce Rossa Italiana di Firenze coincidono”. Lorenzo Andreoni (Presidente CRI Firenze): “Auspichiamo che questo protocollo d’intesa diventi il fiore all’occhiello delle nostre attività in ambito socio-sanitario”.

Il Comitato di Firenze della Croce Rossa Italiana insieme ad AISLA Firenze per aiutare le persone con SLA. Da tempo infatti AISLA Firenze aveva deciso di offrire ai propri associati affetti da SLA il servizio di consegna a domicilio dei farmaci del piano terapeutico e dei prodotti per l’alimentazione artificiale. Per rendere questo servizio effettivo CRI Firenze ha messo a disposizione i propri Volontari.

Si concretizza, grazie anche alla disponibilità del presidente di CRI Firenze Lorenzo Andreoni e di Antonello Paliotta Tesoriere e Vicepresidente di AISLA Firenze, impegnatosi da sempre per facilitare l’accordo, una nuova importantissima collaborazione per AISLA. Un riconoscimento quindi al lavoro di AISLA Firenze e un concreto aiuto alle persone con SLA viste anche le difficoltà oggettive degli ultimi mesi (che non hanno comunque inficiato l’impegno di AISLA) e il perdurare di misure di distanziamento.

Una comunanza di valori

La Presidente Barbara Gonella commenta con soddisfazione l’accordo: “Ho già collaborato con CRI Firenze in altra veste (Rete di Solidarietà Q2) durante il lockdown nell’ambito del progetto ‘Io resto a casa’ del Comune di Firenze e conosco bene l’efficienza, la professionalità e il senso profondo di solidarietà dei suoi Volontari. Valori che li accomunano ai Volontari di AISLA Firenze (ecco come diventare volontario). Per questo siamo molto felici e orgogliosi di questa partnership di cui ringrazio il Presidente Andreoni e di poter offrire un nuovo servizio gratuito ai nostri assistiti”.

“Il nostro proposito – ha detto il Presidente della Croce Rossa di Firenze Lorenzo Andreoniè che questo protocollo d’intesa diventi il fiore all’occhiello delle nostre attività in ambito sociosanitario. Speriamo di poter dare il nostro contributo come Croce Rossa di Firenze ai tanti progetti dell’AISLA”.

Al Museo con SLA, anche adesso

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close