Rolex: le origini e la storia del marchio

Chi desidera acquistare un orologio di lusso pensa subito ai Rolex, conosciuti in tutto il mondo per l’elevata qualità e le prestazioni sopra la media.

La Rolex è una società Svizzera fondata agli inizi del Novecento da Hans Wilsdorf e Alfred Davis che ha oggi all’attivo ben 28 filiali. Tra le sue produzioni troviamo orologi che hanno fatto la storia e sono tra i più apprezzati dai collezionisti, come il Submariner, creato nel 1954 per accompagnare sott’acqua gli appassionati di immersioni, o il Datejust, i cui primi cento esemplari vennero distribuiti tramite dei tagliandi pubblicati su un quotidiano di Ginevra. I prezzi dei Rolex Datejust, così come di molti altri orologi da collezione della casa Svizzera, sono molto elevati, ma chi decide di acquistarli viene ripagato da un prodotto di grande prestigio, in grado di aumentare ulteriormente il proprio valore con il passare del tempo.

Di seguito scopriremo le origini e la storia di questo prestigioso marchio di orologi.

Rolex: le origini di un mito

Le origini della Rolex, diversamente da quanto si possa pensare, non sono da ricercarsi in Svizzera, ma in Inghilterra e, per l’esattezza, a Londra. Fu infatti in questa città che un giovanissimo Hans Wilsdorf aprì, nel 1905, la primissima sede, allora dedicata alla commercializzazione di orologi da polso che montavano un meccanismo proveniente dalla Svizzera, Paese da sempre associato, nell’immaginario collettivo, alla precisione e alla puntualità.

Nata come Wilsdorf & Davis, dal nome associato dei due fondatori, Hans Wilsdorf e il fratellastro Alfred Davis, l’azienda assunse il nome che l’ha resa famosa nel 1908. Wilsdorf rifletté molto prima di scegliere il nome definitivo, in quanto desiderava che questo fosse facile da pronunciare e ricordare per tutti, non solo per i suoi connazionali.

La sede venne spostata a Ginevra nel 1919.

Rolex e le innovazioni nel mondo dell’orologeria

Oltre a produrre orologi di qualità, la Rolex ha segnato il passo per quanto riguarda le innovazioni nel campo dell’orologeria, mettendosi sempre in prima linea per rispondere alle esigenze del proprio pubblico.

Tra gli orologi che hanno fatto la storia troviamo l’Oyster; creato nel 1926: il primo orologio impermeabile con cassa ermetica che impediva a polvere e acqua di rovinare il meccanismo interno. L’orologio dimostrò le sue grandissime prestazioni l’anno dopo quando, al polso di Mercedes Gleitze, attraversò il canale della Manica, resistendo a ben 10 ore di acqua.

Nel 1931 l’azienda creò il primo meccanismo in grado di caricarsi in modo automatico, segnando in questo modo una nuova svolta nella produzione degli orologi di tutto il mondo.

Dovranno trascorrere dieci anni prima che l’azienda produca il primo esemplare di uno dei suoi modelli di punta, il Datejust. Questo primissimo esemplare, denominato Oyster Perpetual Datejust, fondeva insieme tutte le innovazioni della Rolex: era impermeabile, preciso, dotato di carica automatica e, novità nella novità, indicava anche la data.

La Rolex oggi

Innovazione dopo innovazione, successo dopo successo, la Rolex ha resistito al tempo e alla concorrenza, continuando a portare nelle case di appassionati e collezionisti orologi da polso di lusso sempre all’avanguardia.

Nonostante il grande successo, per volere del suo fondatore, il quale è stato rispettato da chi lo ha succeduto, non è quotata in Borsa.

Back to top button