PISA – Magis: in partenza il primo corso di alta formazione per manager etici

Giovedì 30 gennaio la prima giornata di Magis: gli esempi delle ‘Imprese per bene’ e un convegno aperto a tutti.

A Pisa si formano i manager etici: giovedì 30 gennaio iniziano le attività di Magis, il primo corso di alta formazione manageriale in gestione dell’impresa socialmente orientata, per i manager che vogliono avviare e gestire aziende che insieme all’aspetto economico danno importanza al benessere dei lavoratori, al loro ruolo nella società e nel territorio, alla sostenibilità ambientale. È promosso dalla Pastorale Sociale del Lavoro della Diocesi di Pisa, in collaborazione con l’Agenzia Formativa Aforisma che ne cura l’organizzazione, e dall’Istituto Universitario Sophia che ne ha la responsabilità scientifica e coordina gli aspetti didattici dei docenti propri e delle Università con le quali è in rete.

Giovedì 30 gennaio alle ore 9 all’ex Convento dei Cappuccini a Pisa l’apertura dei lavori e l’accoglienza agli iscritti al Mags e agli studenti dell’ITCG Fermi di Pontedera, invitati ad assistere alla presentazione degli esempi pisani, toscani e italiani di “Impreseperbene”, aziende che nei vari campi di attività, dalla moda alla finanza passando per l’assistenza socio-sanitaria, la ristorazione e il recupero ambientale, rappresentano modelli di imprese socialmente orientate. A introdurre il giornalista Carlo Cefaloni, di Città Nuova. Seguiranno i laboratori che permetteranno agli studenti dell’ITCG di simulare idee progettuali di imprese sostenibili e attente ai beni comuni.

Alle ore 16 all’Auditorium Toniolo dell’Opera Primaziale si svolgerà una tavola rotonda aperta alla cittadinanza con gli interventi di Stefano Biondi, pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Pisa; Giuseppe Argiolas, professore di management dell’Istituto Universitario Sophia e direttore scientifico del corso; Gianni Alioti, Iscos Cisl; Giovanni Arletti, Chimar SpA; Paola Vacchina, Enaip Nazionale; Mons. Marco Arnolfo, Arcivescovo di Vercelli; con la moderazione di Carlo Cefaloni. Conclusioni di Stefano Zamagni, presidente della Pontificia Accademia di Scienze Sociali, e di Mons. Giovanni Paolo Benotto Arcivescovo di Pisa.

Magis intende offrire un insieme di competenze cognitive, professionali e relazionali, con una forte prospettiva valoriale, coerenti con una visione economica civile capace di mettere al centro dell’economia: persona, qualità delle relazioni, sostenibilità. E’ rivolto a tutti coloro che desiderano attuare questa visione economica, dai giovani laureati che si affacciano al mondo del lavoro; ai lavoratori delle imprese quali dirigenti e manager, consulenti e commercialisti; ai responsabili e coordinatori di politiche pubbliche per lo sviluppo del welfare, e ai manager di enti ecclesiastici. Alla conclusione dei 12 mesi del corso, che comprende lezioni frontali e stage in imprese di qualsiasi ragione sociale, i partecipanti saranno in grado di immaginare, gestire e prendere in carico progetti imprenditoriali adottando, sia a livello locale che globale, criteri economici sostenibili.

Il corso, che ha il patrocinio della Regione Toscana, nasce nell’ambito di un’intesa tra partner quali: Arcidiocesi di Pisa, Arcidiocesi di Vercelli, Banca Popolare di Lajatico, Aipec, Belvedere Spa, Cisl, Cgil, Uil, ACLI Nazionali, Fondazione Casa Cardinale Maffi, Fondazione Opera G. Toniolo, Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna, Opera della Primaziale Pisana, Servizio Cultura e Università, ed è accreditato come evento preparatorio all’appuntamento internazionale “Economy of Francesco” voluto fortemente da Papa Francesco, che ha l’obiettivo di stringere un patto con le nuove generazioni per un’economia più giusta, fraterna e sostenibile (Assisi, 26-28 marzo 2020).

Tag
Back to top button
Close

Non vendiamo pubblicità invasive

La pubblicità è la nostra unica fonte di guadagno. Disattiva Adblock e vedrai