Lucca, un corbezzolo per ogni scuola grazie al progetto di Croce Rossa che aiuta la biodiversità urbana

Ieri mattina nel giardino della scuola primaria di via Giorgini a San Vito è stato messa a dimora una pianta di Corbezzolo. Oltre a alunni e insegnanti erano presenti gli assessori ai lavori pubblici Nicola Buchignani, all’ambiente Cristina Consani , all’istruzione Simona Testaferrata e per Croce Rossa Lucca la responsabile del progetto “Una Albero per Lucca” Veronica Lodovici.

“Croce Rossa pianterà un corbezzolo in ogni scuola comunale del territorio in coordinamento con il Comune di Lucca che sta seguendo il progetto di forestazione urbana dedicato alle scuole: oltre 420 nuovi alberi 19 giardini scolastici – affermano gli assessori Buchignani, Consani e Testaferrata – si tratta di una nuova occasione ecologica vista l’importanza anche del verde urbano per il futuro del nostro pianeta e di un’opportunità didattica per i nostri bambini che rappresentano le nuove generazioni più consapevoli e sensibili ai problemi della sostenibilità ambientale”.

Il Corbezzolo – Arbutus unedo – a Lucca e in Toscana è chiamato più comunemente Albatrello – è una delle piante che può notevolmente contribuire al miglioramento della biodiversità urbana perché offre ospitalità e aiuto a molte specie di insetti e di uccelli come merli, tordi, ghiandaie e capinere o a piccoli rettili come le lucertole che si nutrono dei suoi frutti; ospita perfino una meravigliosa farfalla la Ninfa del corbezzolo. Inoltre fiorendo in autunno ed inverno aiuta le api e gli altri impollinatori in periodi di scarsità di fioriture. Presente in quasi tutti i boschi delle regioni italiane è stato scelto come albero nazionale italiano perché ha i colori della bandiera tricolore: fiori bianchi, foglie verde scuro, frutti rossi.

Il progetto di Croce Rossa https://www.criluccaprogetti.it/un-albero-in-piu-per-lucca/ consente di indirizzare donazioni alla messa a dimora sul territorio lucchese di alberi che contribuiranno alla compensazione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera responsabili del cambiamento climatico.

Articoli correlati

Back to top button