Lucca, Pacchetto scuola: tutte le famiglie in graduatoria otterranno un contributo sulla base dell’Isee

L’assessore Testaferrata: “si tratta di dare una risposta a tutti e garantire così concretamente il diritto allo studio”

Tutte le 1.219 famiglie inserite nella graduatoria del “Pacchetto scuola- anno scolastico 2022/2023” otterranno un beneficio di 150 o 200 euro, per l’acquisto di libri e materiale didattico e servizi legati alla scuola, come la mensa e il trasporto.

Lo ha deciso la giunta Pardini a seguito dei nuovi indirizzi stabiliti dalla Regine Toscana il 27 dicembre scorso, in base ai quali viene modificato l’importo minimo del contributo, che passa da 200 a 150 euro, dal momento che sono diminuite le risorse messe a disposizione dei Comuni. In particolare, il Comune di Lucca ha ottenuto quest’anno dalla Regione 184.953 euro (lo scorso anno erano 201.447), ai quali si aggiungono 25.539 euro devoluti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e 1.680 euro di somme residue recuperate dal Comune, per un totale di 212.172 euro.

“Con le risorse che avevamo a disposizione – spiega l’assessore all’istruzione Simona Testaferrata – se l’importo minimo erogabile restava di 200 euro, non saremmo riusciti a dare un contributo a tutti gli studenti che ne avevano diritto e ben 158 di loro non avrebbero ottenuto niente. In questo modo invece, distinguendo le famiglie inserite in graduatoria in due fasce di Isee e integrando il fondo a disposizione di ulteriori 2.327 euro, riusciamo a dare un contributo a tutti. Abbiamo optato per questa soluzione, dal momento che il contributo serve a sostenere le famiglie per le spese necessarie a frequentare la scuola, garantendo in maniera concreta il diritto allo studio”.

In sostanza, le 1.219 famiglie risultate idonee a ricevere il beneficio, sono state suddivise in due gruppi: quelle con Isee inferiore a 7.000 euro, hanno ottenuto 200 euro di contributo, quelle invece con Isee superiore a 7.000 euro avranno 150 euro.

La graduatoria completa con gli importi erogati sarà consultabile sul sito del Comune nei prossimi giorni.

Articoli correlati

Back to top button