LIVORNO – SOS Punteruolo Rosso: dovranno essere abbattute 14 palme pubbliche

La Giunta del capoluogo livornese adotta misure urgenti anche per i privati

In crescita l’emergenza causata dal Punteruolo Rosso che attacca e distrugge alcune specie di palma. Questo il quadro che emerge dai dati di monitoraggio (80 verbali emessi nel solo Comune di Livorno da Gennaio a Settembre) in questo 2016 e che la danno in ripresa rispetto al 2014. Infatti negli ultimi due anni si è assistito a Livorno, così come in altri comuni della Toscana, ad un’ulteriore e progressiva diffusione dell’infestazione di questo coleottero “fitofago” originario dell’Asia, che ha già colpito in Toscana quasi 1700 palme e oltre 3700 esemplari dal 2010.

Questa situazione ha spinto l’Amministrazione, sulla base del rapporto tecnico dell’ufficio Verde Urbano, ad adottare urgenti azioni di contrasto al fenomeno. La normativa (comunitaria, nazionale e regionale) impone infatti l’immediato abbattimento degli esemplari colpiti dal parassita rosso e il trattamento meccanico delle parti infette tramite la cosiddetta “cippatura” e il conferimento in discarica. Le misure urgenti adottate riguardano i sopralluoghi e la verbalizzazione presso giardini pubblici e privati e l’eventuale autorizzazione all’abbattimento (ai sensi del Regolamento del Verde).

Nei prossimi giorni dovranno quindi essere abbattute 14 palme pubbliche (su un patrimonio totale di 626 esemplari), infestate in questi ultimi giorni. Nel dettaglio: 5 al Cimitero dei Lupi, 2 in Piazza Dante, 1 alle Terme del Corallo, 1 in Piazza del Municipio, 1 in Piazza Dei Mille, 1 in Piazza della Vittoria, 1 in Piazza Cappiello, 1 al Parco Masini e 1 al Villaggio Sportivo Sorgenti.
Ma in quest’azione di contrasto saranno coinvolti anche numerosi proprietari di giardini privati, con ben 125 palme colpite negli ultimi tre anni. Per questo è attivo un indirizzo mail dedicato alla segnalazione di tutti i ritrovamenti effettuati sul territorio regionale: fitosanitario-palme@regione.toscana.it o telefonare al numero della Regione Toscana 0554385395.

Alla base della lotta al Punteruolo rosso c’è l’intensa attività di monitoraggio che continua a vedere l’ufficio comunale del Verde Urbano,  gli ispettori e gli agenti fitosanitari del Servizio Fitosanitario della Regione Toscana e il Corpo Forestale dello Stato, tutti insieme impegnati in un continuo scambio di informazioni e dati, per seguire costantemente l’evoluzione dell’infestazione, per individuare precocemente i sintomi di attacco sulle palme e quindi per impedirne la diffusione.

La specie più colpita è la palma delle Canarie (Phoenix canariensis), con oltre il 98% degli esemplari attaccati, per questo motivo viene sconsigliata la sua piantumazione, a favore invece di altre specie più resistenti, anche perché le azioni che è possibile adottare, come i trattamenti fitosanitari con microirrigazione in chioma, si sono rivelati di dubbio successo, ma molto inquinanti.

Maggiori info: http://www.regione.toscana.it/-/servizio-fitosanitario-regionale-della-toscana

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close