GROSSETO – A Massa Marittima torna Massa Gustorum, con 35 stand enogastronomici

Domenica 16 maggio, dalle ore 10 alle ore 20, al Chiostro di Sant’Agostino, ingresso libero

Una bella vetrina per i produttori locali. A Massa Marittima, domenica 16 maggio, dalle ore 10 alle ore 20, torna una nuova entusiasmante edizione di Massa Gustorum, nel Chiostro di Sant’Agostino. Ingresso libero.

La manifestazione enogastronomica, promossa dalla Condotta Slow Food del Monteregio, in collaborazione con il Comune di Massa Marittima, vedrà quest’anno la partecipazione di 35 stand enogastronomici, per dare vita ad un mercato delle eccellenze locali, aperto anche a qualche prodotto proveniente da fuori. Dal vino, al pane, dai salumi ai formaggi, saranno protagoniste alcune delle eccellenze della filiera corta dei piccoli artigiani del cibo, che hanno in comune l’attenzione costante alla qualità.

Tutto questo è Massa Gustorum. Gli stand saranno allestiti all’aperto, ma riparati in caso di pioggia. I visitatori potranno dialogare con i produttori, chiedere informazioni, acquistare i prodotti e presso alcuni stand usufruire anche di un “take-away”, ovvero una degustazione da asporto, in tutta sicurezza, nel pieno rispetto della norme anticovid.

“Massa Gustorum è uno dei tanti volti che vogliamo far conoscere di Massa Marittima – afferma Irene Marconi, assessore al Turismo, agli eventi e manifestazioni e alle Politiche culturali del Comune di Massa Marittima – i volti dei produttori locali che attraverso il loro lavoro quotidiano, rendono speciale questa terra. La collaborazione fra Slow Food e il Comune di Massa Marittima si concretizza nella sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa che sancisce l’impegno reciproco dell’associazione no profit e dell’amministrazione comunale nell’organizzazione di attività finalizzate alla promozione dei prodotti tipici e alla valorizzazione delle aziende locali, a partire proprio da questa prima giornata che ci vede impegnati insieme. Per il Comune di Massa Marittima è strategica la presenza di Slow Food sul territorio, con un suo presidio, nella consapevolezza che è in grado di richiamare un certo tipo di turismo che a noi piace, interessato al cibo, alle storie che stanno dietro ad ogni azienda, alle tradizioni e soprattutto, rispettoso dell’ambiente”.

“La prima edizione di Massa Gustorum risale al 2011 – spiega Angela Saba della condotta Slow Food Monteregio, e presidente del Presidio Slow food del Pecorino a latte crudo di Maremma –la manifestazione è stata riproposta nel corso degli anni. Dopo lo stop del 2020, legato alla pandemia, siamo felici di annunciare questa nuova edizione, perché è un appuntamento importante per Slow Food e per Massa Marittima, che ci consente di promuovere i produttori locali e il nostro bellissimo comune, ricordando che il cibo è cultura, è turismo ed è la nostra tradizione.”

Articoli correlati

Back to top button