FIRENZE – Nel Salone dei Cinquecento arriva “1922-2022: la Bonifica per la sostenibilità”

bonAnche a Firenze si festeggiano i cento anni dal Congresso di San Donà di Piave che pose le basi della bonifica moderna, unendo aspetti di sanificazione, sicurezza idraulica e gestione delle acque adì uso irriguo. Anbi Toscana, in sinergia con Anbi Nazionale e Congresso Nazionale delle Bonifiche, organizza l’evento “1922-2022: la Bonifica per la sostenibilità” in programma per martedì 7 giugno (dalle ore 9) nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Media partner dell’evento, il quotidiano La Nazione. Una mattinata di lavori per fare il punto sulle attività dei Consorzi bonifica e per una riflessione sull’impegno futuro fra sicurezza, sostenibilità, ambiente e agricoltura.

Gli interventi, coordinati da Piero Fachin vicedirettore del quotidiano La Nazione, si apriranno con i saluti delle autorità. A passarsi la parola saranno Eugenio Giani presidente della Regione Toscana, Dario Nardella sindaco del Comune di Firenze e Massimo Vincenzini presidente dell’Accademia dei Georgofili. A seguire, la relazione introduttiva affidata a Massimo Gargano direttore di Anbi Nazionale e Anna Guarducci dell’Università degli studi di Siena che offrirà una panoramica di cent’anni di bonifica in Toscana.

Di transizione ecologica ed emergenza climatica in Toscana, con focus sul contributo del sistema consortile parleranno invece Monia Monni assessore alla Transizione ecologica e sviluppo sostenibile della Regione Toscana, Cecilia Del Re assessore all’ambiente del Comune di Firenze, Massimo Lucchesi segretario generale dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Settentrionale e Giovanni Massini direttore della struttura di difesa del suolo e protezione civile della Regione Toscana.

La seconda parte della mattinata sarà invece dedicata al tema dei Consorzi di bonifica e dell’uso sostenibile dell’acqua in agricoltura e vedrà gli interventi di Susanna Cenni vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera, Stefania Saccardi vicepresidente e assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Roberto Scalacci a capo della Direzione agricoltura e sviluppo rurale della Regione Toscana. Quindi le conclusioni affidate a Marco Bottino presidente di Anbi Toscana.

Articoli correlati

Back to top button