A Firenze la proiezione “Ucho” del regista ceco Karel Kachyňa

A Firenze la proiezione “Ucho” del regista ceco Karel Kachyňa. La pellicola del cineasta censurata per vent’anni dal regime comunista

Appuntamento l’11 aprile per la rassegna “I Mercoledì al Caffè”

Arriva in città uno dei film che ha meglio saputo tratteggiare l’atmosfera della Cecoslovacchia durante il regime comunista. Per la rassegna “I Mercoledì al Caffè” sarà proiettato a Firenze il film ceco “Ucho” (“L´Orecchio”) del regista Karel Kachyňa, scritto in collaborazione con Jan Procházka. L’appuntamento è fissato per mercoledì 11 aprile (ore 17) al Caffè Astra al Duomo eccezionalmente nella Sala Borselli dell’Auditorium (via de’ Cerretani, 56/r): il film, in lingua ceca con i sottotitoli in italiano, sarà introdotto daLuigi Nepi, docente di critica cinematografica dell’Università degli Studi di Firenze e segretario regionale toscano del Sindacato nazionale dei critici cinematografici italiani.

Girato nel 1970, “Ucho” fu censurato prima della sua uscita nelle sale; vietato fino al 1989 (nel periodo in cui si tennero le prime elezioni democratiche della Cecoslovacchia dal 1946), fu presentato in concorso a Cannes nel 1990. Il film ha per protagonisti Ludvík, un ufficiale maggiore del regime comunista che governa Praga, e sua moglie Anna, alcolizzata, una coppia piena di rancori e di odio. Di ritorno da un ricevimento, in cui Ludvík ha scoperto che il suo superiore è appena stato arrestato nel corso di un’epurazione politica, i due si rendono conto che qualcuno è entrato in casa loro: la scomparsa di una chiava di scorta e il telefono muto li portano a pensare di essere tenuti sotto sorveglianza dal governo. Man mano che la notte procede, gli errori e i difetti del loro matrimonio vengono a galla.

Karel Kachyňa (1924 – 2004) è un regista ceco che ha fatto parte della Nová Vlna, il movimento cinematografico cecoslovacco degli anni sessanta che raccoglieva cineasti liberali come Miloš Forman e Jiří Menzel. La sua carriera ha attraversato oltre cinque decenni, collezionando numerosi riconoscimenti: ha vinto il Gran Premio della giuria internazionale al Festival di Cannes nella sezione Film d´Intrattenimento, il Premio della Giuria al Mar del Plata International Film Festival, la Silver Gondola e il Silver Minerva al Festival Internazionale del Cinema per la Gioventù a Venezia. La pellicola “Vysoká zed” (1964) gli ha valso il Piatto d’Argento al Festival Internazionale del Cinema festival a Locarno.

Il ciclo di incontri culturali “I Mercoledì al Caffè” è promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco in collaborazione con il Centro Congressi al Duomo e con le associazioni culturali della città nell’ambito di Life Beyond Tourism per contribuire a una migliore conoscenza di culture diverse. Durante “I Mercoledì al Caffè” viene servito un aperitivo al costo di 5 euro. Per presentare un libro, condividere le letture preferite con gli amici, presentare un progetto creativo o un artista, raccontare i propri viaggi o far conoscere le tradizioni del proprio paese, si possono inviare le proposte all’indirizzo e-mail: library@lifebeyondtourism.org

Info: www.lifebeyondtourism.org/it/events/i-mercoledi-al-caffe/

Back to top button