FIRENZE – Confcommercio, una borsa di studio per i figli del ristoratore di Santa Croce

Prima, dolore e sgomento. Poi, la ferma decisione di passare ad un gesto concreto di solidarietà per testimoniare la vicinanza della categoria e della città intera alla famiglia del ristoratore che sabato 22 agosto si è tolto la vita nel suo locale di piazza Santa Croce.

Così, la Confcommercio di Firenze ha aperto una sottoscrizione per offrire una borsa di studio ai due giovanissimi figli dell’imprenditore, che potranno così contare su un fondo sicuro per la propria istruzione.

Il primo versamento sul conto corrente aperto per la sottoscrizione è stato quello di Fipe-Confcommercio, la federazione nazionale dei pubblici esercizi, che ha voluto subito aderire all’iniziativa donando cinquemila euro. Il secondo, in via di definizione in queste ore, sarà quello dell’istituto di credito presso cui è stato aperto il conto (Monte dei Paschi di Siena). Ma chiunque, imprenditore o privato cittadino, potrà partecipare alla raccolta utilizzando il codice IBAN: IT 45 L 01030 02804 000000418104 intestato alla signora Cecilia Casaglia, causale “borsa di studio”.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close