FIRENZE – Cinema DIVino la stagione estiva di Villa di Lilliano

8 serate d’estate all’insegna del cinema di qualità e della convivialità con aperitivo e degustazione dei vini Malenchini

Visto il successo della scorsa stagione, la Villa Medicea di Lilliano (Bagno a Ripoli), riproporrà anche per l’estate 2021 la formula aperitivo e cinema all’aperto per 8 appuntamenti settimanali, da giugno ad agosto 2021. La rassegna sarà dedicata a storie corali, comunità improbabili e incontri stravaganti. Gli 8 film in programma, selezionati grazie alle indicazioni di Michele Crocchiola, Direttore della Fondazione Stensen, fra le uscite degli ultimi anni, vogliono farci ridere ma al tempo stesso riflettere su storie insolite e personaggi fuori dagli schemi.

La formula del Cinema DiVino

Nella suggestiva cornice della terrazza panoramica della Villa, in una piacevole atmosfera, sarà possibile degustare la selezione dei vini Malenchini e un piatto freddo con specialità toscane. Il tutto sarà accompagnato da intrattenimento musicale e saranno presenti anche alcuni artigiani locali a esporre le loro creazioni. Al termine dell’aperitivo ci si sposterà in giardino per la proiezione del film. Alcune proiezioni saranno allietate dalla presenza di attori, registi o personaggi del mondo dello spettacolo.

Tra i film in programma segnaliamo Thomas Vinterberg, regista di “La Comune”, candidato agli Oscar 2021 come miglior regista, “Arrivederci Saigon”, film sulla band toscana tutta al femminile Stars e “Il nome del figlio” i cui attori hanno ricevuto 3 David di Donatello.

Orario dell’evento: 19.00-23.00

Prezzo a persona: 25 euro, comprensivo di un tagliere di specialità toscane + un calice di vino Malenchini e l’accesso alla proiezione del film, con posto a sedere (chi lo desidera potrà portare un plaid e sdraiarsi sul prato).

Per garantire il corretto numero di partecipanti sarà obbligatoria la prenotazione, che dovrà essere effettuata online sul sito della Villa https://shop.medicivilla.com/it/cinema_di_vino/

Gli ampi spazi esterni consentiranno a tutti di vivere una piacevole serata in totale tranquillità, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.

In caso di maltempo la data verrà rimandata previa comunicazione.

Vini in degustazione

Durante queste belle serate d’estate sarà possibile degustare i nostri vini bianchi e rosati, ed alcuni rossi tipici della zona del Chianti Colli Fiorentini.

Azienda Agricola Malenchini

L’azienda Malenchini

Diletta Malenchini insieme alla sua famiglia è proprietaria della Villa Medicea di Lilliano e dell’azienda agricola Malenchini dal 1830. Giunta all’8a generazione, si occupa con passione dei vini, dell’olio e dei prodotti freschi.

I nostri vitigni 

Con la loro complessa struttura a base di calcare, i terreni della Azienda Agricola Malenchini sono il luogo preferito dagli amanti del vino del Chianti Colli Fiorentini e l’ambiente ideale per le vigne, coltivate secondo i criteri dell’agricoltura biologica. Conserviamo e custodiamo questo importante terroir nel massimo rispetto della natura, della coltivazione e della sostenibilità. Ciò ci permette di cogliere le caratteristiche uniche di ogni vitigno: Sangiovese sapido e finemente fruttato, Canaiolo e Pugnitello antichi e locali, Cabernet Sauvignon ricco e aromatico e il sontuoso Merlot.

La nostra produzione è antica e tradizionale e si inserisce all’interno di un processo che controlliamo dall’uva alla bottiglia. Raccogliamo l’uva a mano, invecchiamo ogni vino in botti di legno separate e imbottigliamo qui nella nostra azienda sopra Grassina (Bagno a Ripoli).

La Villa Medicea di Lilliano 

Già nell’XI secolo si registra la presenza di una torre d’avvistamento adagiata su una collina sopra Firenze, il posto ideale per osservare la città. Quattro secoli più tardi quella torre divenne una magnifica dimora appartenente all’aristocrazia: il Granduca Ferdinando II della famiglia dei Medici. Con il passare del tempo, i proprietari continuarono ad ingrandire la Tenuta che sicuramente dovette colpire Re Federico IV di Danimarca quando la visitò nel 1709.

Dopo la scomparsa della dinastia dei Medici, Villa Medicea di Lilliano venne acquistata dalla famiglia Malenchini che l’ha trasformata in una struttura ricettiva di lusso, portando avanti contemporaneamente l’azienda agricola di famiglia.

 

Possibilità di cenare in Villa, Staccia al fresco è aperto a pranzo e a cena

(chiuso martedì tutto il giorno e mercoledì a pranzo).

Prenotazioni Tel. 3756592240

 

Programma cinema

Dal 16 giugno al 4 agosto 2021

Degustazione con intrattenimento musicale ore 19.00 – 21.00

Inizio proiezione ore 21.15

Il costo del biglietto di ingresso è di 25 euro e comprende la visione del film, un tagliere di specialità toscane accompagnato da un calice di vino Malenchini.

Il biglietto può essere acquistato anche on line su shop.medicivilla.com

Consigliata la prenotazione (posti limitati)

 

Programma:

mercoledì 16 giugno

La Comune di Thomas Vinterberg (Dk 2016, 111′)

La vita di una comune nella Danimarca degli anni Settanta. Una coppia decide di invitare gli amici ad andare a vivere con loro in una grande casa ereditata prendendo insieme le decisioni, affrontando discussioni e dibattiti, non mancando però i contrasti dovuti alle grandi o piccole idiosincrasie di ognuno di loro. Spettatrice degli eventi è la figlia 14enne della coppia che, con distacco, cerca di trovare una sua strada per il futuro.

mercoledì 23 giugno

La Belle Epoque di Nicolas Bedos (Francia 2019, 110′)

Victor, un sessantenne disilluso, vede la sua vita sconvolta nel giorno in cui Antoine, un brillante imprenditore, gli offre un nuovo tipo di attrazione: mescolando artifici teatrali e ricostruzione storica si può tornare indietro in un tempo desiderato. Victor sceglie quindi di rivivere la settimana più memorabile della sua vita: quella in cui, 40 anni prima, incontrò il suo grande amore…

mercoledì 30 giugno

L’uomo che comprò la luna di Paolo Zucca (ita 2018, 105′)

Dino e Piero, agenti segreti italiani, ricevono un importante soffiata dagli Stati Uniti: in Sardegna qualcuno ha comprato la Luna. I due agenti reclutano dunque un soldato che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli e un marcato accento milanese, nasconde un’identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l’ha dentro…

mercoledì 7 luglio

Il mio capolavoro di Gastón Duprat (Arg 2018, 90′)

Arturo è un mercante d’arte senza scrupoli e ha una sua galleria nel centro di Buenos Aires, una città che lo affascina. Renzo è un pittore socialmente imbarazzante, quasi indigente e solo Alex, un aspirante artista giovane e innocente lo supporta nel suo lavoro. Il gallerista riuscirà ad associarsi ad una potente collezionista internazionale, Dudú, e insieme a lei cercherà con tutti i mezzi di far rivivere la carriera artistica del pittore, ma le cose andranno di male in peggio. Allora Arturo realizzerà un piano estremo e molto rischioso che può cambiare la sua vita per sempre.

giovedì 15 luglio

Arrivederci Saigon di Wilma Labate (Ita 2018, 80′)

È l’incredibile storia delle Stars, giovanissima band italiana che, in pieno 1968, dalla provincia toscana ottiene inaspettatamente un invito per una tournée in Asia e finisce invece in Vietnam, a suonare nelle basi militari americane per i soldati impegnati nel conflitto. Sono giovanissime e provengono dalla regione rossa delle case del popolo e del PCI, con grande fame di vedere il mondo.

Dopo cinquant’anni le ragazze raccontano la loro avventura vissuta per tre mesi nelle basi sperdute nella giungla, tra i soldati americani e la musica soul.

Mercoledì 21 luglio

Juliet naked di Jesse Peretz (GB 2018, 105’)

Annie è da tempo impegnata in una stanca relazione con Duncan, ossessionato fan di un oscuro rocker di nome Tucker Crowe. Quando, a venticinque anni dalla registrazione, riemerge il demo di una canzone di successo di Tucker, la sua pubblicazione porta a un incontro con l’elusivo rocker che avrà conseguenze inaspettate per tutti quanti.

giovedì 29 luglio

Il nome del figlio di Francesca Archibugi (Italia 2015, 94’)

Paolo, estroverso e burlone agente immobiliare, e Simona, bellissima di periferia e autrice di un best-seller piccante, sono in attesa del loro primo figlio. La coppia ha deciso di organizzare una cena insieme a

Betta, sorella di Paolo e insegnante con due bambini, al marito Sandro, raffinato scrittore e professore universitario precario, e all’amico d’infanzia Claudio, eccentrico musicista che cerca di mantenere in equilibrio gli squilibri altrui. La serata che si preannunciava come una tranquilla e allegra cena tra vecchi amici prende una piega completamente diversa a causa di una semplice domanda sul nome del figlio che la coppia sta per avere…

mercoledì 4 agosto

A casa tutti bene di Gabriele Muccino (Italia 2018, 105′)

Una grande famiglia si ritrova a festeggiare le Nozze d’Oro dei nonni sull’isola dove questi si sono trasferiti a vivere. Un’improvvisa mareggiata blocca l’arrivo dei traghetti e fa saltare il rientro previsto in serata costringendo tutti a restare sull’isola e a fare i conti con loro stessi, con il proprio passato, con gelosie mai sopite, inquietudini, tradimenti, paure e anche improvvisi e inaspettati colpi di fulmine. Un cast corale che mette insieme i più importanti attori italiani per una coinvolgente commedia familiare dal ritmo concitato.

In caso di maltempo la visione del film verrà riprogrammata previa comunicazione.

Un’iniziativa della Villa Medicea di Lilliano: www.medicivilla.com

Programma a cura della Fondazione Stensen di Firenze: www.stensen.org

Articoli correlati

Back to top button