Dalla Toscana alla Romania (e ritorno) in 48 ore: il viaggio della Misericordia per portare a Careggi un ragazzo malato

Tre volontari e un’ambulanza, la neve a bordo strada e 4 mila chilometri percorsi in due giorni

Pistoia – Tre volontari della Misericordia, Sirio, Maurizio e Pierangelo, sono partiti giovedì da Uzzano (Pistoia) e sono arrivati a Iasi in Romania, quasi al confine con la Moldavia. Hanno caricato sull’autoambulanza un ragazzo di diciotto anni che non poteva ricevere cure adeguate nel suo Paese, e sono tornati in Toscana il giorno dopo. Più di 4 mila chilometri in 48 ore.

Le uniche soste di questo viaggio interminabile, hanno raccontato i tre eroi pistoiesi, sono state quelle per mangiare e mettere gasolio al mezzo, oltre alla fermata a Careggi nella serata di sabato per consegnare il ragazzo ai sanitari dell’ospedale fiorentino. Un viaggio davvero infinito, reso ancora più difficile dalle avverse condizioni meteo, ma che i tre volontari sono riusciti a portare a termine alternandosi alla guida.

La mamma del ragazzo ha ringraziato la Misericordia, i tre volontari e tutto il personale medico che in questi giorni si sta prendendo cura del suo ragazzo: “Siete stati angeli inviati da Dio per sostenerci nel dolore e nella malattia e per confortarci con l’ amore fraterno, solidale e disinteressato, che anima ogni vostra azione. Non dimenticherò mai quanto avete fatto per noi e ve ne sarò sempre grata”.

Articoli correlati

Back to top button