Coronavirus, segnalazione obbligatoria per chi rientra dai Comuni focolai

L’obbligo di segnalazione della propria provenienza, per i viaggiatori di segnalare il rientro in Italia, si estende dalle aree a rischio della Cina, ai Paesi in cui la trasmissione dell’infezione è significativa e quindi anche per gli spostamenti interni dai comuni italiani soggetti a misure di quarantena.

Tutte le persone che manifestano sintomi quali febbre, tosse e altri segnali riconducibili a qualche forma influenzale sono invitati a rimanere a casa e chiamare il proprio medico di famiglia. Sarà il medico di famiglia ad indicare l’iter da seguire per valutare il sospetto contagio.

Si ricorda che l’indicazione disposta a livello nazionale è quella di limitare per quanto possibile gli ingressi agli ospedali e pronto soccorso per evitare l’accesso di persone privo di sorveglianza. Davanti agli ospedali si stanno montando tene per istituire check point e sensibilizzare i visitatori all’utilizzo dei disinfettanti per le mani.

Articoli correlati

Back to top button