Come Internet ha cambiato il mondo dei giochi

Da quando Internet ha bussato alle nostre porte, il mondo non è stato più lo stesso. Sono infatti cambiati diversi aspetti della quotidianità e della società, compreso persino il gioco. Gli appassionati di videogiochi, più di altri, hanno potuto sfruttare una serie di opzioni davvero avanzate. Si fa ad esempio riferimento a modalità come il multiplayer, che è riuscito ad abbattere le distanze spaziali, permettendo ai giocatori di giocare insieme o contro, ma restando ognuno a casa propria. Ed è chiaro che la presenza della rete ha fornito, tra l’altro, un ventaglio di soluzioni anche in termini di approccio ai giochi, compresi quelli di gambling.

Gaming

È il settore in assoluto più colpito dalla rivoluzione di Internet e del digitale. Come accennato poco sopra, ieri ci si incontrava a casa di amici per “spartire” lo schermo della TV e per giocare tutti insieme. Oggi le cose sono diverse, perché basta una connessione attiva per potersi divertire restando a casa propria, ma senza perdere l’opportunità di giocare con i propri compagni di sempre. Il merito va ovviamente ad una modalità come il multiplayer, che nel tempo si è evoluta, presentando declinazioni di grande successo come ad esempio la battle royale. Oggi, tra l’altro, va detto la vendita delle copie fisiche è in netto calo, visto che i videogames si possono acquistare e scaricare online.

Betting

Oggi si fa tutto online, anche nel settore del gioco d’azzardo, betting compreso. Oramai esistono delle piattaforme specifiche che permettono agli appassionati di fare le proprie puntate, senza lasciare il proprio computer o lo smartphone. Ciò vuol dire che si va direttamente sul web per cercare le quote dei principali bookmaker, così da poter piazzare la propria scommessa, dal calcio al tennis, passando per la pallavolo e altri sport molto amati come il golf. Per non parlare poi delle nuove modalità come le scommesse live, nate ancora una volta per merito di Internet, e dell’intuizione delle piattaforme specializzate nel betting.

App e smartphone

Chi l’ha detto che per giocare serve necessariamente una console, o un computer? Oggi i videogames sono molto gettonati anche in versione mobile, perché oramai dispositivi come gli smartphone si sono diffusi a macchia d’olio. Certo, il sorpasso delle app gaming ai danni di altre piattaforme non avverrà a breve, ma al momento i giochi in versione app stanno velocemente scalando le gerarchie. I meriti vanno ovviamente alla comodità di questi dispositivi, che possiamo portare con noi ovunque andiamo, e alle loro tecnologie, sempre più avanzate e sempre più in grado di regalare coinvolgimento e soddisfazioni. Arrivano poi degli studi che sostengono quanto segue: entro il 2023, il 54% dei giocatori userà proprio lo smartphone per giocare. Dunque si parla di dati destinati a crescere rapidamente, seguendo un trend in pieno sviluppo da diversi anni.

Dal gaming al betting, passando per le app e gli smartphone, Internet ha indubbiamente cambiato la vita dei giocatori. Gli appassionati possono infatti contare su tantissime opzioni diverse, pronte per andare incontro ai desideri di tutti.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close