Circoli, ripartono le attività all’interno. Firmata l’ordinanza regionale

I circoli culturali, sociali e ricreativi tornano verso la normalità.

Fino al 1 luglio continueranno ad essere sospese le attività ordinarie, ma  si potranno organizzare spettacoli, attività sportive e motorie, corsi individuali e collettivi e attività ricreative e educative  per bambini e ragazzi con l’aiuto di operatori a cui affidarli in custodia. Lo stabilisce un’ordinanza, la n. 53, firmata il 4 giugno dal presidente della Toscana Eugenio Giani.

Naturalmente tutto ciò dovrà essere fatto nel rispetto dei protocolli e delle misure nazionali e regionali anti-Covid.

“I circoli sono tante volte l’anima di un borgo o di un territorio – commenta il presidente della Toscana, Eugenio Giani – Sono autentici presidi e svolgono in questo senso una funzione sociale. Far ripartire le attività all’interno vuol dire garantire un servizio in più alle comunità in cui operano”.

Articoli correlati

Back to top button