Azienda di Greve in Chianti rivendica il brevetto del sistema autostradale Tutor

La Corte d’Appello dà ragione all’azienda toscana Craft, Autostrade per l’Italia impugnerà la sentenza in Cassazione. 

La Corte d’Appello di Roma si è espressa in favore di Romolo Donnini, titolare dell’azienda Craft di Greve in Chianti (FI) dopo una estenuante causa iniziata nel 2006 contro Società Autostrade.

Il motivo della causa legale è il brevetto del  sistema di rilevazione della velocità sulla rete autostradale Tutor.

Nel gennaio 2016 la Corte di Cassazione aveva riconosciuto la validità del brevetto di Donnini per poi valutare e pronunciarsi in Appello sull’entità della contraffazione e quindi del risarcimento. Oggi la Corte d’Appello ha disposto che il sistema tutor in forza ad Autostrade per l’Italia sulla propria rete viola la proprietà del brevetto Craft.

Autostrade per l’Italia rimuoverà quindi tutti i dispositivi per poi sostituirli con un sistema diverso di rilevamento della velocità. Nel frattempo per ogni giorno di utilizzo la Società dovrà pagare 500 euro di sanzione in favore dell’azienda di Greve in Chianti.

 

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close