AREZZO – Fit-Car, in Casentino è nata la palestra in movimento su quattro ruote

Il progetto è della Body House di Bibbiena e porterà il fitness a domicilio tra parchi, abitazioni, uffici e aziende

Una palestra in movimento su quattro ruote. Il progetto è della Body House di Bibbiena, storico centro fitness casentinese fondato nel 1991, che ha dato vita a un’iniziativa unica nel suo genere sul territorio che ha trovato espressione nell’attivazione della prima “Fit-Car” per diffondere la pratica motoria e sportiva in ogni ambiente: parchi, abitazioni, uffici e aziende. L’intuizione è nata come risposta alle limitazioni imposte dalla pandemia ai tradizionali allenamenti in palestra, con il personal trainer Andrea Dalla Ragione e la dottoressa Valentina Fioravanti che avevano provvisoriamente adeguato la loro attività prevedendo una piccola palestra itinerante allestita all’interno di un’apposita macchina. Questa intuizione aveva permesso di continuare a prevedere allenamenti sempre in sicurezza e senza assembramenti e rischi di contagio, con un mezzo che aveva iniziato a muoversi quotidianamente per l’intera vallata da Subbiano a Pratovecchio.

L’avvio della nuova stagione è stato scandito da un ritorno alla normalità e dalla piena riapertura delle palestre ma, nonostante questo, il progetto è stato ulteriormente sviluppato ed è stato pienamente inserito tra le proposte di allenamento e di benessere della Body House. A partire dal mese di ottobre, questa speciale macchina ha iniziato a far tappa in abitazioni private e in alcune grandi aziende della vallata per proporre lezioni personalizzate di discipline quali ginnastica funzionale o pilates, fornendo un prezioso servizio soprattutto per lavoratori e per anziani con difficoltà a spostarsi. La “Fit-Car”, infatti, è stata dotata di kettlebell, palle mediche, manubri, tappetini e altre attrezzature per un allenamento a domicilio in ogni luogo e in ogni condizione. Questo modello, collaudato in seguito a un periodo di formazione alla Functional Training School di Cesena e sostenuto da sponsor quali Ales Arredi, va ora ad affiancare la tradizionale attività condotta quotidianamente alla Body House che riunisce oltre trecento atleti di diverse discipline. «Prima la pandemia ha bloccato le palestre – spiega Dalla Ragione, – poi nei due anni successivi molte persone hanno preferito interrompere l’attività per il timore dei contagi, dunque abbiamo ideato un modello di allenamento innovativo capace di far fronte a questi nuovi scenari. La sperimentazione della “Fit-Car” è stata particolarmente apprezzata da molti casentinesi e ha permesso a tante persone di avvicinarsi all’attività motoria anche durante il biennio di emergenza sanitaria, dunque abbiamo ora scelto di sviluppare questa intuizione che ha portato un servizio nuovo direttamente nelle aziende e nelle case. La palestra a domicilio rappresenta un unicum per il nostro territorio e un motivo di forte orgoglio per la nostra palestra».

Articoli correlati

Back to top button